Di seguito il programma  delle celebrazioni liturgiche previste in occasione della “Perdonanza Celestiniana” che sarà celebrata  nella Chiesa del Monastero di San Ruggero in Barletta nei giorni 26-28-29 agosto 2018 attorno al tema “ ‘Tu rinnovi come aquila la mia giovinezza’ Cfr salmo 103,5”.

DOMENICA 26 AGOSTO

  • Ore 17.30, Adorazione eucaristica e vespri solenni

MARTEDI 28 AGOSTO

  • Ore 18.45, Apertura della Porta Santa e celebrazione eucaristica presieduta da mons. Rocco Talucci, arcivescovo emerito di Brindisi-Ostuni
  • Ore 21.00, “Luci nella notte”, Adorazione e missione di strada a cura dei giovani della Comunità Arca dell’Alleanza.

MERCOLEDI 29 AGOSTO

  • Ore 9.00-12.00, 17.00-19.00: Confessioni
  • Ore 7.00, Ufficio delle Letture
  • Ore 8.00, Lodi
  • Ore 8.30, Celebrazione eucaristica
  • Ore 19.00, Celebrazione eucaristica e Chiusura della Porta Santa, presieduta da Mons. Leonardo D’Ascenzo, arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, teletrasmessa in diretta televisiva sul Canale 190

Dopo l’apertura della Porta Santa e fino alla sua chiusura visitando la Chiesa del Monastero San Ruggero è possibile ottenere l’Indulgenza Plenaria alle seguenti condizioni:

  • la Recita del Credo, Padre Nostro, Ave Maria e Gloria secondo le intenzioni del Papa, durante la visita nella chiesa del monastero di San Ruggero;
  • accostarsi al Sacramento della Confessione nell’arco di non più di 15 giorni;
  • la Comunione Eucaristica.

La Perdonanza Celestiniana è  collegata all’elezione al soglio di Pietro del Papa Celestino V (Pietro Angeleri, 1215-1296, canonizzato il 5 maggio 1313). Il rito dell’imposizione della tiara al nuovo Papa Celestino V si tenne nella chiesa aquilana di S. Maria di Collemaggio il 29 agosto 1294, festa della decollazione di San Giovanni Battista. Per accrescere la devozione al Santo e ricordare l’inizio del Pontificato, il Papa emise la cosiddetta “Bolla del Perdono”, che elargiva l’indulgenza plenaria a quanti, confessati e pentiti dei propri peccati, si fossero recati nella Basilica di Collemaggio dai Vespri del 28 agosto al tramonto del 29: veniva così istituita la Festa della Perdonanza. Nel tempo, la possibilità di lucrare l’indulgenza plenaria venne estesa anche ai luoghi sacri in cui vi fosse una presenza celestiniana,  come per il Monastero di S. Ruggero retto dalla Suore Benedettine Celestine, la cui spiritualità si ispira a S. Benedetto e a Celestino V.

Di seguito il testo della Bolla della Santa Sede del 14 settembre 1994, con il quale viene estesa al Monastero di S. Ruggero la concessione dell’indulgenza plenaria il 29 agosto:

“la Penitenzieria Apostolica, col mandato del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, ha concesso Indulgenza plenaria, secondo le condizioni (confessione sacramentale, Comunione Eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice) da lucrarsi da parte dei fedeli nel Monastero di S. Ruggero, se assisteranno alle sacre funzioni o se avranno almeno recitato il Credo – Orazione Domenicale Simbolo della Fede – per il giorno 29 agosto, nella ricorrenza dell’incoronazione di Papa Pietro Celestino V e dell’emissione della Bolla della Perdonanza”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here