Si rinnova anche domenica prossima 5 maggio la consueta iniziativa dell’Amministrazione comunale di Barletta, in collaborazione con il Settore Cultura del comune, dell’ingresso gratuito in occasione della prima domenica di ogni mese ai monumenti e siti culturali cittadini, la pinacoteca comunale “Casa De Nittis” a Palazzo Della Marra, il Castello, scrigno prezioso di eventi e storia, la biblioteca “Loffredo” e la Cantina della Disfida (aperta dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 20).

Domenica 5 maggio, a Casa De Nittis (Palazzo Della Marra), oltre alla collezione dell’artista barlettano,  sarà possibile visitare la mostra “Parigi, o Cara!”, dedicata agli abiti de “La Traviata” andata in scena al Petruzzelli di Bari dal 19 al 30 dicembre scorsi, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Petruzzelli e l’Amministrazione comunale di Barletta nata in occasione delle recite dell’opera di Verdi. In quella circostanza il foyer del teatro barese ospitò  tre opere di De Nittis, “Figura di Donna”, “Il Salotto della Principessa Matilde” e “Giornata d’inverno”. Palazzo Della Marra ospita anche la mostra “Extrabilia, mutazioni e alchimie varie”, a cura dell’art designer Gennaro Corcella. L’apertura, col nuovo orario estivo, è dalle 10 alle 20, con chiusura della biglietteria alle 19,15.

Stesso orario per il Castello, all’interno del quale sarà possibile visitare il Lapidarium e il Museo civico che ospita oltre alle collezioni permanenti la mostra “Noi credevamo. Barletta nel turbine del Risorgimento” e l’esposizione “L’arte di condividere” che raccoglie una selezione del ricco corpus grafico delle collezioni di Giuseppe Gabbiani, Vincenzo De Stefano, Raffaele Girondi, Ferdinando Cafiero e Pasquale Virgilio, con l’obiettivo di favorire una conoscenza più completa del patrimonio conservato nel Museo Civico.

Solo al mattino, invece, dalle 10 alle 13 si ripropone anche l’apertura straordinaria della biblioteca comunale “Sabino Loffredo”, all’interno del maniero federiciano, nell’ambito dell’iniziativa “Domenica in biblioteca”, con la possibilità di usufruire di tutti i servizi messi a disposizione e garantiti dal personale comunale in collaborazione con i volontari del Servizio civile.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here