Presentato ‘Il reddito di dignità’

Durante un incontro pubblico di respiro provinciale, svoltosi in un’affollata sala rossa “Vittorio Palumbieri” del castello di Barletta, è stato presentato il “Reddito di dignità” la nuova misura a sostegno delle persone in condizioni di fragilità economica e sociale promossa d’intesa tra la Regione Puglia e l’Amministrazione comunale di Barletta.

L’iniziativa odierna, che ha visto la partecipazione del sindaco Pasquale Cascella, del Sottosegretario al Welfare Massimo Cassano e dell’assessore comunale ai Servizi Sociali Marcello Lanotte, ha permesso una dettagliata Illustrazione della misura da parte della dirigente regionale al Welfare, Annamaria Candela. Il Reddito di Dignità è finanziato con risorse che ammontano, complessivamente, a 79 milioni di euro.

<<Con il Reddito di Dignità – ha dichiarato l’assessore Lanotte – è obiettivo condiviso della Regione Puglia e dell’Amministrazione comunale avviare un percorso di coinvolgimento dei cittadini meritevoli di sostegno economico. Agli assegnatari sarà offerta la possibilità di entrare in graduatoria per ottenere un reddito minimo in cambio di lavoro. L’aspetto di rilievo è rappresentato proprio da questo itinerario di inclusione sociale attiva, in quanto il Reddito di Dignità è a tutti gli effetti la sottoscrizione di un patto fra le istituzioni e il beneficiario, con opportunità di formazione, tirocinio, reinserimento e programmi personalizzati per la presa in carico dell’intero nucleo familiare di appartenenza.

In proposito confido, come ho già affermato nei giorni scorsi, sulla sensibilità dei nostri concittadini che, interagendo negli ambiti di cooperative sociali, aziende private, enti pubblici, associazioni e chiese, hanno la possibilità di elaborare e presentare i progetti potenzialmente in grado di favorire, grazie all’opera che sarà prestata in essi dai soggetti in situazione di vulnerabilità sociale, l’accesso al Reddito di Dignità. Cogliere gli obiettivi dell’intervento dipende tantissimo anche da questa forma di collaborazione.

Il provvedimento si rivela quindi fondamentale per contribuire alle azioni di contrasto al disagio e alla marginalità sociale anche perché, per il suo carattere innovativo, allinea in modo sostanziale il nostro paese al welfare europeo. Le informazioni per accedere al Reddito di Dignità saranno pubblicate sul portale istituzionale del Comune di Barletta: attraverso il banner denominato “ReD”, sarà possibile di scaricare ogni documento e approfondimento utile>>.

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here