Presentato a Barletta “Il libro dell’amore proibito” di Mario Desiati

“L’amore per crescere ha bisogno di muri, proprio come l’edera”

È stato presentato ieri presso la libreria Penna Blu di Barletta “Il libro dell’amore proibito” alla presenza dell’autore Mario Desiati. L’evento è stato moderato dallo scrittore Tommy Dibari e dal giornalista Giuliano Foschini. Il volume pubblicato da Mondadori – come prevedibile – ha diviso l’opinione pubblica editoriale. Da una parte è stato considerato una lettura leggera, piacevole ed emozionante in cui spicca l’amore adolescenziale come elemento chiave intrecciato alle problematiche e alle debolezze della vita adulta; dall’altro è stato letteralmente etichettato come una perfetta operazione di marketing ricca di quegli intrighi maliziosi che hanno fatto la fortuna di precedenti esperimenti, in cui si mescolano le vite di ragazzini allo sbaraglio in un susseguirsi di luoghi comuni, con le vite di donne avvenenti e mature procreatrici di inopportune tensioni sessuali. Il fulcro della vicenda, infatti, ruota attorno all’immortale archetipo dell’amore proibito che già in tempi antichi scatenava fantasie e reazioni imprevedibili.

74899_659375070771152_580175404_n

Il libro di Desiati è ambientato in Puglia e racconta la storia di Francesco, detto Veleno, un ragazzo timido e solitario che fino ai quattordici anni ha vissuto immaginando le vite degli antichi eroi e ammirando i compagni più scaltri e intraprendenti. Uno degli insegnamenti più importanti è quello della Nonna Comasia: “L’amore per crescere ha bisogno di muri, proprio come l’edera”. Infatti il mondo attorno a cui ruota la vita di Francesco è quello scolastico, con regole e muri che sembrano invalicabili, dietro cui a sua insaputa si nascondono gioie proibite. L’incontro che stravolgerà la sua esistenza sarà quello con la professoressa di educazione tecnica Donatella Telesca, che pur sembrano una sua coetanea ha il doppio dei suoi anni.

La donna dalla pelle candida sembra agire come una calamita sui suoi giovani allievi, incarnando la donna dei sogni di quasi tutti gli adolescenti, compresi i migliori amici di Francesco, Mimmo e Nappi. Per di più la Telesca è una prof che siede tra i banchi, che ascolta i ragazzi e li guarda come nessuno ha mai fatto prima. La nascita della passione tra Francesco e Donatella è inevitabile e imperdonabile come lo scandalo che porterà alla brusca e violenta interruzione della relazione. A questo punto sarà necessario ristabilire l’ordine, ognuno deve essere reinserito nella casella di appartenenza: Veleno, Mimmo e Nappi sono i ragazzi da raddrizzare e ‘reinserire’, mentre Donatella è la plagiatrice da punire.
Qualcuno di voi l’ha già letto?

 

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteConsigliere Damiani contro la Politica delle “Buone Intenzioni”
Articolo successivo“La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte…” e calze piene di idee
Giusy Del Salvatore
Giusy Del Salvatore è nata a Barletta nel 1987. Nella città pugliese porta avanti le sue attività di giornalista, blogger, copywriter, web marketing specialist e social media manager. Dopo la maturità classica conseguita presso il liceo classico “A. Casardi” di Barletta si è laureata in Editoria e Giornalismo presso l’Università degli studi di Bari. Successivamente ha frequentato il “First Master in Giornalismo", il master di “Formazione giornalistica ed editoriale”, il master in "Giornalismo Digitale" e il master in "Social Media e Digital Marketing". È appassionata di ecologia, salvaguardia animale/ambientale, poesia, letteratura, architettura, design, web e social media marketing. Ha iniziato a scrivere professionalmente occupandosi di cinema e spettacolo per la rivista Ecodelcinema mantenendo viva l'emozione della prima pubblicazione. È stata caposervizio del mensile ControStile, affrontando argomenti di ogni genere, realizzando interessanti interviste ed inchieste. Ha collaborato con il quotidiano d'informazione tecnologica HwGadget, con la rivista online LSD Magazine e con il settimanale TempoVissuto scrivendo articoli di approfondimento sociale. Nel 2012 con Aletti Editore ha pubblicato un libro di poesie intitolato "Chiamale come vuoi - Siamo solo poeti incompresi" riscuotendo discreto successo e vari apprezzamenti. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti in diversi concorsi poetici e letterari, pubblicando numerose poesie in antologie tematiche. Nel 2016 ha pubblicato la raccolta di poesie illustrate "Criptica come la Luna", edita da Alter Ego, finalista al Premio Carver 2016. È autrice dell’eco-blog Mela Verde News in cui e vengono trattati e approfonditi argomenti relativi alla sfera green. Attualmente è Direttore Responsabile di Barletta News e lavora come freelance per aziende e privati nell’ambito del web e social media marketing. In qualità di esperta coordina gli alunni del liceo scientifico Carlo Cafiero di Barletta nel progetto di alternanza scuola-lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here