Premio Nazionale Giovanni Bovio, sabato scorso la premiazione

Premio Nazionale Giovanni Bovio

Si è conclusa la 3° edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio con la cerimonia di premiazione presso Palazzo San Giorgio

Sala gremita, pubblico proveniente da ogni parte d’Italia, organizzazione all’altezza della situazione, un contesto serio ma allo stesso tempo gioviale: sono questi, in sintesi, gli elementi caratterizzanti della cerimonia di premiazione della 3a edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio, manifestazione che ogni anno riscuote sempre più consensi.

L’evento si è svolto a Trani, il 1° settembre, presso Palazzo San Giorgio00. Passanti e curiosi sono stati attratti dalla magica atmosfera, creata dall’intervento dei danzatori della “Società di Danza Circolo Pugliese”, che prima di esibirsi in graziose coreografie durante la cerimonia di premiazione, hanno passeggiato lungo via San Giorgio, dando sfoggio della bellezza dei loro abiti d’epoca.

La cerimonia ha visto, nelle vesti di conduttori, gli stessi organizzatori del Premio, la dott.ssa Micaela Nichilo e lo scrittore Domenico Valente, i quali, nell’avvalorare i principi caratterizzanti il pensiero di Giovanni Bovio, hanno sottolineato l’importanza della condivisione di intenti realizzata con la corale partecipazione di  concorrenti, giurati, partner culturali e lo sponsor. Quest’ultimo in particolare, la TEC Service Srl del Gruppo Cestaro Rossi SpA, attraverso un proprio delegato, l’ing. Antonio Ceniccola, ha confermato il proseguimento del bel sodalizio creato con l’associazione culturale Progetto Bovio, impegnandosi a sostenere anche le attività della prossima edizione del Premio Nazionale Giovanni Bovio.

Particolarmente presente, in qualità di partner culturale, l’Associazione Mazziniana Italiana di Piombino, che ha contribuito al Premio omaggiando i vincitori di tutte le sezioni, con una medaglia appositamente realizzata per l’occasione.

“Anche quest’anno” dichiara Domenico Valente, presidente dell’associazione culturale Progetto Bovio “a causa di eventi concomitanti, si è riscontrata l’assenza dell’amministrazione comunale, ma anche degli organi di stampa, sebbene sempre pronti alla divulgazione delle notizie relative a tutte le attività del Premio”. Tante le novità annunciate per la prossima edizione, che saranno disponibili sul bando ufficiale, la cui pubblicazione avverrà nei prossimi mesi.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here