Ieri, 10 settembre 2018, è stata celebrata la  la Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio. Ogni anno vengono scelti dei temi per parlare di questo fenomeno dilagante in tutto il mondo: il tema di quest’anno è stato “ Lavorare insieme per prevenire il suicidio”.

Stando ai dati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il suicidio colpisce ogni anno circa 800mila persone, ovvero una persona ogni 40 secondi. Fenomeno, quello del suicidio, che viene spesso sottovalutato. Il suicidio, invece, è la seconda causa di morte tra le persone in età compresa tra i 15 e i 29 anni. 

Prevenire il suicidio rimane una questione estremamente delicata e complessa, spesso le persone che compiono questo gesto disperato riescono a celare il malessere interiore ai propri familiari e altre volte ancora le richieste d’aiuto di queste persone fragili vengono minimizzate.

Su Twitter sono presenti numerosi community che incoraggiano gli utenti bisognosi d’aiuto a rivolgersi agli specialisti. Anche le ONG utilizzano il social network come canale per identificare e raggiungere le persone in difficoltà che magari non conoscono i servizi dei quali potrebbero usufruire per stare meglio. Si ritiene, infatti, che per raggiungere il numero maggiore di giovani sia utile digitalizzare le organizzazioni  che si occupano della salute mentale dei meno fortunati. 

Twitter, a differenza degli altri social network,  ha uno strumento specifico per segnalare le persone che minacciano di suicidarsi. Tale strumento viene utilizzato da un team specializzato che si occupa di analizzare le segnalazioni. Una volta ricevuta una segnalazione del genere, Twitter contatta l’utente segnalato e indica che c’è qualcuno che ha mandato una vera e propria richiesta d’aiuto. Twitter, inoltre, darà le informazioni relative all’Help Centre sia alle persone che potrebbero pensare o al suicidio o a farsi del male, sia alle persone che si preoccupano per un altro utente del social. 

Il social network particolarmente attento alla tematica del suicidio, in occasione della giornata mondiale, lancia una emoji speciale a forma di fiocco arancione – il simbolo internazionale della Prevenzione del Suicidio. Dal 10 al 16 settembre l’emoji comparirà su Twitter con gli hashtag #GiornataMondialePrevenzioneSuicidio #PrevenzioneSuicidio #GMPS2018 #GMPS.

 

 

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl sindaco Cosimo Cannito incontra il giovane atleta Abdou
Articolo successivoBaraccopoli a Ponente, intervento della Polizia municipale
Sonia Tondolo
Sonia Tondolo classe 1993, consegue la maturità classica presso il Liceo Classico “A.Casardi” di Barletta. Prosegue gli studi umanistici laureandosi in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Bari “A.Moro”. È appassionata di letteratura e giornalismo e sta proseguendo il suo percorso di studi specializzandosi in giornalismo e cultura editoriale. Attualmente è redattrice di Barletta News e si occupa di attualità ed eventi cittadini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here