Placido sarà Califano al Curci

Un Michele Placido completamente a suo agio, molto gradevole, alla mano e compiaciuto per il lavoro che si sta mettendo in campo. E’ questa la personalità espressa dal noto attore conterraneo presente alla conferenza stampa in un semplice oratorio di una operosa Parrocchia della nostra Provincia, quella di Santa Maria Addolorata della Croce di Andria.

E’ proprio lì che si è tenuta ieri pomeriggio la presentazione dei due eventi organizzati dalla Provincia per venerdì 16 maggio grazie alla preziosissima disponibilità del testimonial d’eccezione, Michele Placido, presente alla conferenza stampa.

«Uno spettacolo incentrato sulla figura controversa di Franco Califano – ha dichiarato Michele Placido – . Un personaggio controverso, con un carattere difficile accostabile ad un altro grande poeta che ha cantato e scritto di Roma quale Pasolini. Due grandi figure intellettuali con una altrettanta grandissima sensibilità. Nello spettacolo di venerdì sera verrà analizzata la sua vena poetica, la sua malinconia, i suoi peccati e la sua grandezza: un poeta ed un musicista amato da tanti giovani che hanno amato le sue debolezze e le sue verità senza ipocrisie».

Con il Presidente della Provincia Francesco Ventola, sono intervenuti l’Assessore provinciale Gennaro Cefola, l’Assessore del Comune di Barletta, Giusy Caroppo e il padrone di casa, il parroco don Riccardo Agresi, promotore dell’iniziativa benefica “Senza Sbarre” cui sarà destinato il ricavato dello spettacolo teatrale di venerdì sera al Curci di Barletta.

«Un sentito ringraziamento al maestro Michele Placido per la vicinanza e per il forte senso di appartenenza che sta dimostrando nei confronti del nostro territorio – ha esordito il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Il noto attore, regista e sceneggiatore, nella giornata di venerdì 16 maggio, presso il teatro Curci, terrà una lezione di cinema ed un percorso di sensibilizzazione ambientale, appuntamento inserito nel programma delle iniziative della Provincia del progetto “Ambientiamoci” rivolto ai ragazzi della Città di Barletta e del nostro territorio.

Sempre al Curci, ma alle 21 dello stesso venerdì 16, è programmato lo spettacolo teatrale “Non escludo il ritorno…”, monologhi e canzoni di un cantautore poeta: Franco Califano, il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficienza.

L’opera caritatevole destinataria dell’iniziativa è, per l’appunto, quella voluta da don Riccardo Agresti, Parroco di Santa Maria Addolorata della Croce, finalizzata a sostenere il progetto “SENZA SBARRE” – ha concluso Ventola -».

Si tratta di un progetto di accoglienza residenziale e semiresidenziale per persone detenute da realizzare presso la masseria fortificata “San Vittore” sita nell’agro di Andria, un complesso costruttivo straordinario – come è stato definito da chi lo conosce bene – , con 10/50 ettari di terreno. Struttura che si presenta come particolarmente adatta alla realizzazione di programmi di recupero extradetentivo in alternativa alla carcerazione.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here