Piano comunale delle coste: secondo appuntamento

Presso l’Ipanema, una delle strutture presenti sulla litoranea di Levante, si è svolto il secondo appuntamento, organizzato dall’amministrazione comunale di Barletta, circa il piano comunale delle coste. In questo secondo ed ultimo incontro sono stati affrontati temi legati le all’ambiente, allo sport, al tempo libero, e a tutte quelle attività che mirano ad intensificare le attività produttive. L’Amministrazione comunale anche in questo appuntamento ha voluto sollecitare la cittadinanza presente ad ogni possibile contributo che miri ad integrare tra l’ambiente costiero meta estiva della cittadinanza e il tessuto urbano fornendo un questionario come già fatto nell’incontro precedente.

Come già chiarito negli scorsi incontri, la parte della costa interessata dal piano si estende per una lunghezza di 5 km e mezzo sui quasi 15 km di costa totali, questi cinque infatti sono quelli gestibili tramite il piano delle coste poichè aree demaniali. I 9 km restanti non verranno comunque abbandonati ma verranno rispettati e migliorati lasciando le spiagge presenti libere o con servizi, permettendone così una migliore cura e un rispetto ambientale costante.

Nella fascia interessata dal Piano verranno aggiunti cinque nuovi lidi, di cui quattro nuovi stabilimenti balneari e un lido dedicato alle attività sportive, dieci saranno le spiagge libere con servizi. Ma non solo la spiaggia verrà modificata ma anche la zona di passaggio costiera, verrà infatti creato uno spazio con attrezzature pubbliche dove si potranno svolgere attività per tutto il periodo estivo, come concerti ed eventi, cercando di intensificare la vita cittadina in zone dove la cittadinanza si sposta per far fronte al caldo.

L’attenzione all’ambiente resta comunque un nodo importante da risolvere e migliorare, un passo in più è stato fatto con il progetto affidato all’ingegnere Tomasicchio che mira ad arginare il fenomeno dell’ erosione del costa. Inoltre pulizia delle acque e una maturata sensibilità al rispetto ambientale saranno punti importanti di discussione e analisi per l’amministrazione comunale, che speriamo non dimentichi come una buona cura del nostro mare ed un attenzione alla salute dei bagnanti possa aiutare, non solo i barlettani ad apprezzare di più la nostra splendida litoranea, ma anche intensificare il turismo, cosa che non andrebbe proprio tralasciata.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here