Venerdì 30 marzo 2018 alle ore 11,00, l’Associazione di Volontariato “VICINI AL CITTADINO”  ha organizzato l’iniziativa Pasqua in Pediatria presso il Reparto di Pediatria dell’Ospedale Civile “Mons. Dimiccoli”di Barletta. L’iniziativa prevede la consegna, da parte di una mascotte con i volontari dell’Associazione “Vicini al Cittadino”, di uova di cioccolato con sorpresa ai piccoli degenti del Reparto di Pediatria dell’Ospedale “Mons. Dimiccoli” di Barletta.

L’ Associazione di Volontariato “Vicini al Cittadino”, nata quest’anno, persegue finalità di solidarietà e si  occupa, essenzialmente, di promozione e tutela dei diritti umani, civili, sociali e politici, nonché dei diritti deiconsumatori e degli utenti, oltre alla promozione delle pari opportunità e delle iniziative di aiuto reciproco.Inoltre l’Associazione di Volontariato fornisce aiuto e sostegno alle persone bisognose, ai portatori di handicap, agli anziani ed extra-comunitari e tutela gli interessi ed i diritti del cittadino.

All’iniziativa parteciperà anche il Consigliere Comunale del Comune di Barletta, Ruggiero Marzocca, il quale evidenzia l’importanza di tale iniziativa, non solo per regalare un momento di gioia e di allegria ai piccoli degenti del reparto di Pediatria, attraverso la consegna del simbolo per eccellenza delle festività pasquali quale è l’uovo di cioccolato appunto, ma anche per la sua rilevanza da un punto di vista solidale.

L’ Associazione “Vicini al Cittadino”, la cui attività è orientata all’impegno per il sociale, con questa iniziativa si vuole prefiggere l’obiettivo di restituire il sorriso in un momento di particolare difficoltà e di dolore. L’ Associazione ringrazia, inoltre, tutto il Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Barletta nonché l’Azienda Sanitaria Locale di Barletta-Andria-Trani per la disponibilità ad accogliere la ridetta iniziativa. Pertanto, concludono gli organizzatori dell’iniziativa, la consegna delle Uova di Pasqua vuole essere un piccolo gesto all’insegna della solidarietà, fondamentale per aiutare i bambini a vivere meglio l’esperienza della malattia e del ricovero, nonché a rendere più confortevole la permanenza dei piccoli degenti in ospedale durante le festività pasquali.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here