In occasione degli appuntamenti che caratterizzano la settimana santa e l’anniversario della Liberazione sono state predisposte dall’Amministrazione le consuete misure preventive, concordate con la Prefettura, utili a rafforzare la sicurezza, disciplinare la circolazione e a superare qualsiasi pregiudizio per la pubblica e privata incolumità nei luoghi dove si registrerà una alta affluenza di persone. I provvedimenti, due ordinanze dirigenziali del Settore Servizi di Vigilanza – Ufficio Tecnico del Traffico, sono pubblicati per un’attenta consultazione su www.comune.barletta.bt.it.

Per quanto riguarda i riti religiosi, si è prestata attenzione in particolare al centro storico, dove sono concentrate le chiese che accolgono i fedeli per l’odierna liturgia della visita all’altare della Reposizione e si snodano i percorsi delle due processioni di domani, 19 aprile, venerdì santo. Quella in programma alle ore 13.30, con partenza dalla Cattedrale di Santa Maria Maggiore, interesserà piazza Castello, via Cavour, i corsi Garibaldi e Vittorio Emanuele, via San Donato, via Galliano, via Manfredi, piazza Plebiscito, via Cialdini e via Duomo. La processione serale delle ore 20, muovendo dalla basilica del Santo Sepolcro comprenderà nel suo itinerario corso Vittorio Emanuele, via Nazareth, via Cialdini, corso Garibaldi, via Baccarini, piazza Moro, via Consalvo da Cordova.

Nelle ordinanze emanate dall’Ufficio Tecnico del Traffico sono previsti divieti di sosta con rimozione e di transito durante il passaggio dei cortei e disposta l’apposizione delle transenne e degli idonei strumenti di dissuasione e di protezione, garantendo l’accesso ai mezzi di soccorso e delle Forze dell’Ordine impegnate nel servizio di presidio territoriale.
Giovedì 25 aprile, anniversario della Liberazione, i divieti di sosta con rimozione e transito per tutte le categorie di veicoli previsti dall’ordinanza avranno efficacia, invece, dalle ore 9 alle 13 in piazza Caduti in guerra  e durante il passaggio del corteo istituzionale che muoverà dal Castello a Palazzo di Città (lungo via Carlo V D’Asburgo, via Cavour, i corsi Garibaldi e Vittorio Emanuele) per confluire dopo la sosta davanti al Municipio proprio in piazza Caduti percorrendo via Consalvo da Cordova, piazza Moro, via Baccarini e, nuovamente, corso Garibaldi.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here