Papaceccio tra impegno e ricerca continua

“Essere musicisti è un duro lavoro, ci vuole impegno e ricerca continua ma soprattutto una grande tenacia per tenersi stretto un mestiere oggi non sempre riconosciuto”. Parla così Papaceccio, al secolo Francesco Maria Crudele, artista pugliese dalle mille sfaccettature, per il quale si delinea all’orizzonte la prosecuzione di quel percorso già in essere in cui musica e teatro si sono intrecciate per dare vita ad un progetto ambizioso che continuerà anche nei mesi invernali.

Il lavoro di grande approfondimento per il coordinamento musicale in occasione della rievocazione storica realizzata con la regia di Francesco Gorgoglione per il progetto della “Disfida” di Barletta, svoltasi il 19 e 20 settembre per le strade della città, è continuato anche per il progetto organizzato dal Comune di Barletta “Rievocazione in mostra”.

In questa occasione Papaceccio ha curato il sound design dell’exhibit “La spada e la battaglia” inaugurato il 30 ottobre a Palazzo della Marra . Un lavoro che guida per mano lo spettatore che su lascia “attraversare” dalle immagini rievocate dalla musica accompagnandolo in un percorso immaginativo forte e denso di significato storico. Per lo stesso progetto, oltre alla mostra, Papaceccio si è dedicato alle composizioni musicali dei Tableaux Vivant, vere e proprie rappresentazioni teatrali di opere pittoriche in cui l’editing musicale per le scene di “Amore” “Guerra” e “Onore” hanno contribuito a creare un’atmosfera magica e fuori dal comune.

Un’esperienza “totalizzante in cui storia e contemporaneo si intersecano in vari livelli culturali, dallarte figurativa ai suoni, e a cui si aggiunge lamore per la mia città natale. Un lavoro molto stimolante dove al lavoro di ricerca si affianca anche il lavoro di editing che mi ha permesso di rielaborare opere già esistenti in una chiave originale.” A questo si affiancano i grandi impegni dal tono internazionale come il mini tour italiano organizzato per Fernando Saunders, bassista storico di Lou Reed.

Il musicista noto per aver suonato anche con Eric Clapton e Jimmy Page, ha percorso l’Italia in lungo e in largo fermandosi anche a Barletta presso il Saint Patrick Jazz Club esibendosi a sorpresa in una jam session con Papaceccio. Un evento che ha riscosso molto successo e che ha richiamo appassionati da tutta la Puglia. L’impegno teatrale continua con l’ensamble La Tana con lo spettacolo “La bella tarantola nel grano” di cui ha curato anche le musiche. Lo spettacolo racconta le vicende di Paolo e Bella che conducono una trasmissione dedicata all’enogastronomia alla tv di Stato svizzera. Tra i due non c’è simpatia ma per uno scherzo del destino vengono spediti insieme in Puglia a girare un reportage on the road con un furgoncino Volkswagen degli anni 70. Un viaggio che li porterà a scoprire se stessi ed una terra magica.

Tra ricette e suoni al colpo di Tarantola lo spettacolo debutterà il 7 novembre a Gioia del Colle per proseguire a Barletta l’8 novembre ed infine toccare Grottaglie il 30 novembre.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here