Papa: da Puglia-Basilicata pane e olio per mense poveri

Consegna mercoledì 25/6, poi convegno su pace e legalità in Vaticano 

Partito dalla Palestina lo scorso marzo, il progetto umanitario ‘Pane Nostro’ prosegue unendo le Regioni Puglia e Basilicata che domani, mercoledì 25 giugno, consegneranno a Papa Bergoglio 500 chili di pane e altrettanti litri di olio extravergine oliva che saranno distribuiti alle mense romane in cui trovano sostegno quotidiano le famiglie più  bisognose.
Gli alimenti saranno consegnati al Santo Padre in mattinata, nel corso dell’udienza papale, mentre nel pomeriggio dello stesso giorno, nella sala Ciam in Vaticano, alle ore 17 si terrà il convegno ‘Pane e olio extravergine della pace e della legalità’, alla presenza di numerosi ambasciatori e autorità ecclesiastiche. Interverranno, tra gli altri, il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, il consigliere regionale della Basilicata, Mario Polese, il sostituto procuratore Repubblica di Roma, il pugliese Michele Nardi, il referente della Organizzazione diplomatica internazionale, Vito Grittani, i sindaci dei Comuni pugliesi (Altamura, Capurso, Triggiano) e lucani (Miglionico e
San Costantino Albanese), e l’ideatrice di ‘Pane Nostro’, la giornalista Rosita Stella Brienza. Quest’ultima spiega che “dopo il gemellaggio promosso dalla Basilicata tra i forni lucani e quelli dei padri salesiani di Betlemme, che regalano il pane ai più poveri e agli orfani, siamo davvero soddisfatti che il progetto prosegua con il coinvolgimento del Papa, nella stessa direzione di aiutare chi ha più bisogno”. “E’ nostra intenzione – aggiunge Polese – seguire le forme di cooperazione di cui Papa Francesco parla con grande coinvolgimento, e che determinano il miglioramento della condizione umana, realizzando attraverso il pane un ponte di pace tra la nostra terra e i Paesi del Mediterraneo”. “Oggi, il pane e l’olio del nostro bellissimo e difficile Mezzogiorno – sottolinea Introna – possono rappresentare il rilancio delle nostre regioni operose, sono il bene che deve battere il male” e “la Puglia si impegnerà sempre di più a diffondere in tutto il Sud il primato della legge”. Dal canto suo, Grittani esprime “soddisfazione per aver organizzato questo evento in Vaticano, che farà conoscere sempre di più il valore di due alimenti che servono anche a nutrire la nostra anima”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here