Al Paolillo il balletto “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie”

barlettanews - alice nel paese delle meraviglie

Dal palcoscenico della Royal Opera House di Londra arriva alla Multisala Paolillo il balletto “Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie”.

Lunedì 23 ottobre alle 20.15 in diretta via satellite appuntamento imperdibile per gli appassionati della grande danza da ammirare nel programma della stagione del teatro della capitale britannica e su oltre 1500 grandi schermi di tutto il mondo.

 Il balletto ispirato all’amato romanzo di Lewis Carroll, con le coreografie di Christopher Wheeldon  e le musiche di Joby Talbot , propone splendide scenografie accostando mondi sonori contemporanei a danza di prim’ordine, ben coniugando la simpatia e la vivacità della storia di Alice, i suoi sogni, il suo mondo fantastico ricco di personaggi incredibili e paradossali.

Le meravigliose avventure  della protagonista da sempre catturano l’attenzione dei bambini  suscitando curiosità e sviluppando quell’estro creativo  tipico dell’infanzia. Il racconto è pieno di allusioni a personaggi, poemetti, proverbi e avvenimenti propri dell’epoca dell’autore. 

Il balletto in tre atti narra le avvincenti scoperte di Alice. A una festa in giardino, durante un pomeriggio assolato, la ragazzina è sorpresa nel vedere Lewis Carroll, amico dei suoi genitori, trasformarsi in un coniglio bianco. Quando lo segue nella sua tana, accadono eventi sempre più bizzarri … Mentre vaga nel paese delle meraviglie incontra innumerevoli creature strane e si invaghisce del Fante di Cuori, in fuga per aver rubato delle crostate. La confusione aumenta, fino a quando Alice si sveglia di soprassalto … Era solo un sogno a occhi aperti?

Sul palcoscenico del teatro londinese da apprezzare la bravura e la professionalità del Royal Ballet con dei costumi incantevoli indossati da Alice, dall’irascibile Regina di Cuori, dal bruco sinuoso, dal Cappellaio Matto che balla il tip tap, dal corpo di ballo di carte da gioco.

 Il balletto, inoltre, non trascura le sfumature più cupe del romanzo di Lewis Carroll: una cucina da incubo, lo Stregatto stranamente incorporeo e il folle tea-party sono rappresentati nei minimi dettagli. 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here