Il Progetto Palestranatura 2018 a Canne della Battaglia il 19 e il 22 aprile

palestranatura

La pratica sportiva a contatto con la natura, diventa anche una possibilità di riscoperta e valorizzazione dei Beni Culturali del territorio, grazie all’iniziativa della Delegazione BAT del CONI organizzata  in collaborazione con il Polo Museale della Puglia e la Direzione del sito archeologico di Canne della Battaglia, che vedrà in questo importante sito archeologico lo svolgimento del programma della 2^ delle 5 tappe del Progetto Palestranatura  avviato con successo su scala provinciale, dai coordinatori del CONI Puglia e della BAT.

Si svolgeranno a Canne, giovedì 19 per i bambini e domenica 22 aprile per gli adulti, discipline sportive che coniugano la sport all’educazione ambientale, alla riduzione del consumo delle risorse, alla mobilità sostenibile, alla conoscenza del territorio. Si svolgeranno attività di orienteering, corsa campestre, mountain bike.

Si sperimentano così possibilità aggiuntive di valorizzazione di questo sito e del comprensorio del Parco Naturale dell’Ofanto in cui Canne rientra, che possono ospitare negli ampi spazi verdi attività sportive di tipo diverso, avviando così la creazione di un ulteriore fascia di pubblico, quella legata al turismo sportivo, che potrà comunque avvicinarsi alla conoscenza del patrimonio culturale.

Rispetto alle altre località meta del Progetto, la novità per questa tappa è rappresentata dall’arrivo in un treno straordinario appositamente allestito da Trenitalia sulla tratta Barletta-Spinazzola per l’occasione: un evento davvero speciale che consente di abbinare la pratica all’aria aperta delle attività sportive alla conoscenza della storia di un importante sito splendido sotto il profilo naturalistico e noto nel mondo, con la possibilità sottolineare il ruolo della Stazioncina di Canne della Battaglia, come  porta ferroviaria di accesso all’area archeologica, la cui memoria è legata alla   figura di Annibale ed alla sua strategia militare che gli valse la schiacciante vittoria sui Romani nel 216 avanti Cristo, durante la seconda Guerra Punica.  

Le classi partecipanti giungeranno dall’Istituto Comprensivo di Spinazzola, dalla Mazzini di Canosa, dalla Pietrocola di Minervino, dalla Massimo D’Azeglio, Fraggianni e Musti di Barletta, ovvero tutti i comuni compresi nella tratta ferroviaria. 

Di seguito il programma di viaggio per il treno  che  raggiungerà  Canne della Battaglia in occasione della giornata del 19 aprile per dare vita al progetto “PaleSTRANAtura 2018”

  • treno straordinario Spinazzola – Barletta in partenza da Spinazzola alle 7:30 con le fermate di Minervino, Canosa, Canne della Battaglia
  • treno straordinario  Barletta – Canne della Battaglia in partenza da Barletta alle 08:50.
  • treno straordinario da Canne della Battaglia a Barletta con  partenza alle ore 12:00
  • treno straordinario  Barletta – Spinazzola in partenza da Barletta alle 12:35 con le fermate di Canne della Battaglia, Canosa, Minervino e Spinazzola. 

Saranno i volontari del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia a svolgere le attività di prima accoglienza nelle aree verdi della Stazioncina. Poi i volontari dell’Associazione dei Carabinieri di Trinitapoli e la Polizia Municipale di Barletta agevoleranno l’arrivo dei partecipanti all’Antiquarium ed alla Cittadella di Canne dove, nelle aree verdi del Parco, inizieranno le attività sportive, mentre a turno le scolaresche potranno visitare il sito.

 Il percorso del  museo è stato  arricchito di recente dalle innovazioni tecnologiche, il video ricostruttivo della Battaglia ed i leggii multimediali interattivi, che rendono ancor più attrattiva la visita. Ci saranno anche  gli studenti del Liceo Classico “A. Casardi” di Barletta, presenti a Canne nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro,  ad accogliere i visitatori, affiancando il personale del Polo Museale della Puglia.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here