Outfit Oscar 2015: the winner is…

Dopo i Golden Globe ecco l’evento più atteso dell’anno nel mondo del cinema: l’87ma edizione degli Academy Awars. Sicuramente oltre a suscitare molta curiosità di chi si è meritata l’ambitissima statuetta d’oro, è anche un evento emblematico per commentare e criticare, ormai di consuetudine, i look delle star hollywoodiane.

emma-stone-Pochi giri di parole e partiamo subito con l’outfit, essendo in tema, “da premio oscar”: stile retrò (anche per il trucco e acconciatura) ma originale nel colore, Emma Stone in Elie Saab si merita il primo premio di questo red carpet. Per niente anonima e banale, visto il suo vestito abbastanza impreziosito con qualche lievissima trasparenza ma sensuale e femminile per lo spacco vertiginoso in cui mostra in coordinato, la scarpa di Laboutin…In poche parole: perfetta!
Lo stile di Elie Saab continua a colpire con Jennifer Lopez: raramente impazzisco per i suoi outfit dove l’attenzione cala solo o nelle sue vertiginose scollature, come in questo caso, o nel suo lato B, stavolta coperto dalla mega gonna in tulle. Sarà il colore champagne che si mimetizza con la sua pelle, sarà anche il suo abito talmente impreziosito da renderla una principessa dei nostri tempi.
Anche Scarlett Johansson non è da meno nel suo abito verde ottanio di Versace in cui risalta le sue forme perfette di neomamma. Un po’ meno la rasatura laterale dei suoi capelli che per tanto trendy possa essere, perde di femminilità. Come non parlare del personaggio femminile del momento, Anastasia Steele alias Dakota Johnson, accompagnata dalla mamma –  nota invece da un bel po’ – Melanie Griffith, entrambe in abiti lunghi di Yves Saint Laurent. Sobrie ed eleganti allo stesso tempo, la Griffith ha scelto come il colore il nero, la figlia forse presa ancora dal chiacchieratissimo film “50 sfumature di grigio” in cui è protagonista, ha optato per il rosso.
Jennifer Aniston, invece, troppo sempliciotta per i miei gusti. Non tanto per l’abito di Versace comunque particolare nella sua semplicità quanto per il suo trucco e parrucco sempre statico da anni: un po’ di cambiamento e di tocco in più Jen! Keira Knightley rimane fedele, dopo il sequel dei Golden Globes, a Valentino e al romanticismo: per l’amor del cielo direi che la flora e la fauna possono bastare! Austera in tutto e per tutto, l’unica “stravaganza” – se così vogliamo chiamarla –  è il gioiello per capelli di Chanel.
A proposito di stravaganza il collegamento con Lady Gaga è inevitabile: stavolta l’eclettica popostar non ha troppo esagerato anzi, direi fin troppo casta nel look: solo un abito lungo ampio tutto bianco di Azedine Ala, se non fosse per quei guanti di pelle rossi da pescivendola!E chissà quanto sarà pesato l’abito di Lupita Nyong’o di Calvin Klein con 6000 perline! Apprezziamo comunque l’originalità.
Coloro che di certo non sono passate inosservate sono Irina Shayk (ex di Cristiano Ronaldo) in Donatella Versace e Rita Ora in Donna Karan: entrambe trasparentissime tanto da lasciar poco spazio all’immaginazione…e alle critiche!
Completamente diversa dallo stile romantico e chic al punto giusto è Gwyneth Paltrow nel suo lungo e aderente abito rosa confetto con tanto di petali che racchiudono una grande rosa sulla manica monospalla che si sposa (nonostante si sia divorziata da Chris), con il suo candido e viso angelico. Viaggia sulla stessa lunghezza d’onda di chiccheria Nicole Kidman decisamente però più scintillante con le pailettes di Louis Vuitton. Anche Naomi Watts luccica in Armani ma in stile murales. Infine passiamo alle vere vincitrici di questa notte degli oscar 2015: entrambe in bianco e nero, la miglior attrice Julienne Moore in Chanel Coutue e la miglior attrice non protagonista Patricia Arquette che nasconde bene le sue forme nel lungo abito monospalla di Rosetta Getty: non vincono di certo l’oscar in stile ma il premio più importante l’hanno vinto loro!

foto vanityfair.it e liberoquotidiano.it

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here