“Circa 19 milioni di euro – risorse dell’Unione Europea stanziati nel Fondo Sociale – già stanziati per finanziare ben 100 progetti per percorsi formativi per il conseguimento dell’importante e ricercata qualifica professionale di Operatore Socio Sanitario (Oss). Il 16 agosto scorso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia sono state pubblicati i progetti ammessi: 36 a Bari, 6 nella Bat, 10 a Brindisi, 14 a Foggia, 22 a Lecce, 12 a Taranto.

Che dire: ben fatto! Ma si può e si deve fare di più vista la richiesta dal mercato di ruoli socio-sanitari sia nella Sanità pubblica che in quella privata. Per questo ho scritto all’assessore regionale Leo perché si utilizzino fino in fondo le risorse europee: ci sono a nostra disposizione altri 14 milioni che potrebbero finanziare un altro centinaio di progetti. Perché sprecare questa occasione? Alle Regioni, specie quelle del Sud, viene spesso imputato di non spendere tutte i finanziamenti messi a disposizione dalla UE e allora perché non dare dimostrazione che non solo i soldi vengono spesi, ma vengono impiegati per formare nuove figure di operatori sanitari che quasi sicuramente non resterebbero disoccupati?”

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here