Oscar 2016: i beauty look più belli

#Oscar2016, ossia l’evento stellare più importante del mondo del cinema, ha consolidato e riscosso notevoli successi. Ancora una volta è stata presente l’Italia portando a casa la prestigiosa vittoria del maestro Ennio Morricone per la colonna sonora di “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino. E che dire di Leonardo Di Caprio? Dopo ben 12 anni ha stretto tra le mani la statuetta d’oro come miglior attore nel film “The Reverant”. Questo è stato senza dubbio l’anno delle tematiche di grande spessore come il sociale, l’ambiente e la violenza contro le donne (quest’ultima cantata da Lady Gaga).

Come di consueto le stelle del cinema hanno esaltato il loro splendore e la loro bellezza indossando abiti da Oscar! Il defilé è davvero ricco ma anche disomogeneo: colori, modelli, tessuti, gioielli,stilisti,accessori. Insomma, delizie per gli occhi! Quasi per tutte è stato obbligatorio il long dress in cui hanno predominanto le scollature a décolleté, ma anche quelle a V vertiginose.

Partiamo ovviamente dal made in Italy rimanendo incantati dagli abiti di Armani Privè di Naomi Watts elegantissima nel suo long dress di pailettes e perline e sfumature di bluette viola, e Cate Blanchett, una fatina incantevole che richiama sia in senso fisico che dell’abito, nella già nominata (vedi Sanremo), Elsa di Frozen. Pura coincidenza?

Matt Demon e consorte in red passion Versace, sono decisamente eleganti e sobri. Sceglie il rosso anche Charlize Theron avvolta da un Christian Dior che esalta la sua femminilità con una profonda scollatura a V sul décolleté. Continuando sulla scia del rosso, ma questa volta dei capelli, anche Julianne Moore è in Chistian Dior Couture ma total black e linea svasata, con dei profili che le danno un tocco di luce.

Nude & black per Jennifer Lawrence, anche lei in Christian Dior Couture, balze in pizzo che si sposano bene con il richiamo della sua chioma e della sua pelle chiara. Total white ma in maniera differente per Lady Gaga in logdress/smoking di Brandon Maxwell (finalmente ha compreso la sobrietà specialmente in determinati contesti). Richiami d’oriente legati da colori mediterranei per Priyanka Chopra in Zuhair Murad: un dualismo perfetto. Concludiamo la tripletta white con Olivia Wilde nel suo abito imperiale plissettato e con una sexy scollatura in Valentino.

La ricordiamo nel suo ruolo peperino di assistente di Miranda Priesley, ma nella notte degli Oscar è Emily Blunt ad essere nelle vesti del diavolo veste Prada (ironia della sorte!). Presente anche il verde smeraldo negli outfit di Saoirse Ronan in Calvin Klein Collection e Stephanie Bauer in Portia & Scarlett: la prima paillettata e la seconda più “setosa” (licenza poetiche dopo petaloso). È impossibile non notare le loro curve sinuose dovute sia a madre natura che alla vestibilità dei loro abiti.

Alicia Vikander in Louis Vuitton è l’unica ad optare il giallo con un ampio gonnellone a palloncino. Anticipa la primavera con il delicato color pesco e rouge laterale, Louise Roe in Christian Siriano. Una Venere di Botticelli catapultata nella notte degli Oscar è Heidi Klum in Versace. Idonea al mood di questa notte è il gold pitonato di Margot Robbie in un sexy Tom Ford.

Christian Bale e moglie, entrambi in total black Dolce&Gabbana. Rimane anonima nel colore e nel modello, se non fosse per il tessuto che emana un po’ di effetto luce, l’abito Ralph Lauren di Kate Winslet. Ma passiamo al suo collega e amico Leonardo Di Caprio: vince anche come miglior attore elegante indossando uno splendido smoking Armani (un altro trionfo del made in Italy). Infine concludiamo con il premio Oscar migliore come attrice nel film “Room”, Brie Larson: consegniamole anche il premio come miglior outfit blu cobalto avvolto di rouge e un leggero plissè, impreziosito da un cinturone regale di fiori e foglie.

 

Foto: Vanity Fair

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here