Orientamento al lavoro per i giovani, finanziamento in arrivo per la Provincia

    L’Unione delle Province Italiane e l’Agenzia Nazionale per i Giovani hanno ammesso a finanziamento il progetto “SmartBat” della Provincia di Barletta – Andria – Trani, nell’ambito dell’avviso pubblico “Beactive” (Azioni Innovative Sviluppate dai giovani per i giovani).

    La Provincia si è classificata al quarto posto tra le proposte ammesse, ottenendo un finanziamento di oltre 45mila euro.

    Soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Provincia Francesco Spina, il quale ha ricordato come «ci siamo candidati a tale bando nello scorso mese di novembre, presentando un progetto finalizzato a creare un’applicazione informatica che valorizzasse le attività dell’hub provinciale “Bat’s Move” (ubicato a Barletta in Viale Marconi 46) e consentisse la pubblicizzazione delle varie attività della Provincia, soprattutto in tema di domanda ed offerta di lavoro. A tal fine – ha aggiunto il Presidente Spina – sarà creato uno spazio virtuale completamente gratuito in cui i cittadini possono orientarsi, confrontarsi, apprendere in modo diretto e facilmente accessibile per i giovani; uno spazio, insomma, in cui potersi continuamente aggiornare in tempo reale su offerte di lavoro, concorsi pubblici e tirocini formativi. Così il rapporto tra i cittadini e la Provincia sarà davvero a portata di un click».

    Rafforzare la partecipazione civica e democratica dei giovani attraverso strumenti e prodotti tecnologici in grado di avvicinarli alla Pubblica Amministrazione: questo l’obiettivo principale di “SmartBat”, un progetto pienamente in grado di soddisfare i requisiti richiesti dal bando “Beactive”, promosso da Unione delle Province Italiane ed Agenzia Nazionale per i Giovani.

    Prevista, dunque, la realizzazione di una nuova applicazione informatica per smartphone e tablet, che aggiornerà gli utenti in tempo reale su offerte di lavoro, tirocini formativi ed altre informazioni perfettamente sincronizzate con il Portale Sintesi della Provincia.

    Il progetto ha visto il coinvolgimento dei partner territoriali Centro di Formazione e Orientamento Professionale “Don Tonino Bello”, Istituto di Formazione e Ricerca “Irsea”, Patto Territoriale Nord Barese Ofantino, Confcommercio delle Province Bari e Bat ed Istituto “Cafiero” di Barletta.

     

    Commenta questo articolo

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here