Opposizioni su dimissioni Caroppo: Come si fa ad amministrare in queste condizioni di precarietà?

C’è qualcosa che non torna! Anche la Caroppo ha gettato la spugna. In due anni e mezzo d’amministrazione si tratta del 5° assessore dimissionario. Dopo Villani, Chieppa, Dipalo e Damato, è stato il turno della delegata alle Politiche Culturali. Dimissioni per molti inattese, per altri prevedibili in considerazione degli strascichi polemici generati dall’edizione 2015 della Disfida di Barletta e della volontà di parte della maggioranza di centrosinistra di rimetter mano alla giunta, pensando addirittura ad un allargamento improponibile della stessa ai Socialisti, sino ad oggi all’opposizione. Non meno importanti sono i 6 dirigenti ed i 4 segretari cambiati in corso d’opera. Non è possibile amministrare in questo modo la Cosa Pubblica. Come può l’Amministrazione Cascella programmare il domani in queste condizioni di continua “precarietà”? Il nostro giudizio su questo modus operandi resta completamente negativo!

I Capigruppo delle Opposizioni Dario Damiani, Flavio Basile, Gennaro Cefola

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here