Di fronte ad una emergenza olivicola in Puglia senza precedenti la mobilitazione della Coldiretti continua per sostenere i necessari provvedimenti fino a quando non saranno assunti ed operativi. Dopo le convocazioni d’urgenza della Giunta e del Consiglio di Coldiretti Puglia e il Consiglio di Coldiretti Bari allargato che si è tenuto ad Andria, lunedì prossimo, 4 febbraio a Palazzo Dogana a Foggia si terrà l’Assemblea di Coldiretti Foggia per tenere alta la tensione. “Per affrontare l’emergenza servono interventi per consentire ai produttori duramente colpiti dalle gelate e dalla Xylella di ripartire con un adeguato coordinamento istituzionale tra il livello regionale e quello nazionale” afferma il presidente della Coldiretti regionale, Savino Muraglia nel denunciare “i gravi ritardi accumulati in 5 anni nella programmazione degli interventi per fermare la Xylella fastidiosa in Puglia e nella richiesta di stato di calamità per le gelate”. Martedì a Lecce si terrà il Consiglio allargato della Coldiretti del Salento.

“Che nessuno sposti l’attenzione sulle responsabilità di chi ha avuto tempo di agire e non l’ha fatto, a chi oggi deve porre rimedio a minuto zero”, ha detto Savino Muraglia, presidente regionale di Coldiretti. “Lo scaricabarile è quotidiano, l’abbandonare la nave, pure, quando è evidente che non c’è più tempo da perdere. Dalla inarrestabile strage provocata dalla Xylella alle gelate, dai disastrosi eventi estremi all’invasione di olio straniero a dazio zero al falso Made in Italy fino ai cambiamenti climatici – conclude il presidente Muraglia – sono alcune delle criticità da affrontare per salvare un settore strategico per la salute dei cittadini, il presidio del territorio, l’economia e  l’occupazione nel settore olivicolo che rappresenta il volano dell’economia agricola pugliese”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here