Rinviato di dodici mesi, quindi a partire dall’anno scolastico 2019-2010, l’obbligo vaccinale nella scuola d’infanzia e negli asili nido. Approvato, infatti, dal Senato ieri, 3 agosto, con 149 voti favorevoli, 110 contrari e un solo astenuto un emendamento della maggioranza al decreto Milleproroghe. Dura la protesta delle opposizioni, fra le quali il gruppo di Forza Italia, che considera questa proroga “rischiosa per la salute degli italiani”.

“Vergognoso l’emendamento approvato dalla maggioranza Lega-M5S che proroga l’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale – dichiara il sen. Dario Damiani (FI). Un comportamento irresponsabile che ci delude e che si affianca alle posizioni No vax. Noi continueremo la nostra battaglia civile in favore dell’obbligo vaccinale a tutela della salute dei bambini e in linea con le convinzioni della comunità scientifica internazionale. Diamo atto con piacere che la senatrice pentastellata Fattori si sia espressa in dissenso dal suo gruppo in coerenza con le sue convinzioni”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here