Nostalgia e mistero: Giallo d’Avola, un thriller siciliano

Presentato a Cialuna il romanzo del giornalista Paolo Di Stefano

Un “pasticciaccio” che ricorda quello di via Merulana di Gadda, ma che affonda nella memoria tutta siciliana di Paolo Di Stefano, giornalista per anni del Corriere della Sera e autore del romanzo “Giallo d’Avola”, presentato giovedì sera, nella libreria Cialuna, dal Presidente della Società Dante Alighieri, Giuseppe Lagrasta, che è anche Dirigente del Liceo Classico di Barletta. Un garbuglio, un caso giudiziario inestricabile, proprio come quello che si presenta davanti al commissario Ingravallo, con la differenza che l’omicidio di Paolo Gallo, pastore siciliano, ammazzato il 6 ottobre del ’56, è una storia realmente accaduta.

Una storia che da bambino ho sentito tante volte raccontare dai miei genitori, dice l’autore, e che, quando mi è capitata fra le mani mentre già da molti anni ero a Milano a lavorare come giornalista, ha risvegliato la mia “sicilitudine” come diceva Sciascia” .  Fortemente siciliana, infatti, l’atmosfera di questo che è stato definito un legal thriller: la vita contadina con i suoi tempi e i suoi silenzi, il difficile rapporto fra due fratelli, Paolo, la vittima, e Salvatore, che con lui divide la masseria di campagna e che viene immediatamente sospettato dell’omicidio. E infine una donna, la Masudda, vero motore della vicenda, prima sedotta e abbandonata da un altro uomo, poi fidanzata con Salvatore Gallo e rimasta nuovamente sola dopo il suo arresto.

Un mondo da cui mi sono allontanato tanto tempo fa, continua Di Stefano che ad Avola è nato, ma al quale non posso fare ameno di tornare, perché la nostalgia è un sentimento incontrollabile”. Come  sia stato possibile trasformare in narrazione romanzesca il linguaggio giudiziario degli atti e delle cronache, lo spiega lo stesso autore: “Ci sono due spinte, una è l’immaginazione, l’altra è l’empatia con i luoghi e con i personaggi, e questo per me è stato facile perché questa storia affonda nelle mie radici”. Con questo romanzo, paolo Di Stefano ha vinto l’84^ edizione del premio letterario “Viareggio-Repaci.

Invalid Displayed Gallery



Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here