Nuovo e atteso appuntamento, domenica 18 novembre , alle ore 18,00, per la Rassegna MusicaAl Gos, organizzata dalla Associazione Cultura e Musica “G. Curci” , con il sostegno del Mibac, il Comune di Barletta nell’ambito della Rete RESONANCE – Avviso Triennale di Spettacolo dal Vivo della Regione Puglia, presso l’Auditorium del Gos- Laboratorio Urbano – Distillerie Culturali, ad essere di scena sarà l’arpa, con il famoso Italian Harps Duo formato da Albarosa Di Lieto e Emanuela De Zarlo, due artiste di notevole spessore e qualità artistica note sia per la loro attività di docenti che di eccellenti concertiste. Formazione interessante quella del Duo di Arpe che si ascolta raramente, ma il duo formato da queste eccellenti musiciste ha al suo attivo numerose apparizioni e lusinghieri consensi per la non usuale composizione e la ecletticità del repertorio.

Intensa la loro storia musicale , ricca di esperienze e successi sia in Italia che all’estero. Attive nel campo musicale da tanti anni, hanno unito le loro forze ponendo l’arpa alla attenzione del pubblico per farne conoscere le infinite potenzialità sonore e timbriche. Albarosa Di Lieto si è diplomata in Arpa presso il Conservatorio di Musica “A. Corelli” di Messina, con il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionata con Susanna Mildonian ed Elizabeth Fontan-Binoche. Il suo repertorio è molto vasto ed articolato e spazia dal classico al contemporaneo. Compositori hanno scritto per lei. E’ componente di diversi ensemble, come il Quartetto Italiano di Arpe, Italian Harps Duo etc. che ha a suo attivo numerose apparizioni pubbliche e lusinghieri consensi per la insolita composizione e la ecletticità del repertorio. Ha suonato anche con l’Orchestra dell’Opera di Roma sia in Italia che all’estero nella varie stagioni liriche.Le eccellenti qualità musicali sono sono state evidenziate dai diversi direttori d’orchestra per cui ha suonato (bellezza di suono, senso ritmico, professionalità ecc).Parte significativa dell’attività del m° Albarosa Di Lieto è l’aspetto didattico: Commissario esterno per Esami ministeriali in vari Conservatori italiani; è stata premiata più volte ad onore per aver avuto numerosi allievi vincitori di Concorsi Nazionali e Internazionali. Suoi allievi svolgono intensa attività concertistica.

Ha fatto parte della giuria di Concorsi Nazionali ed Internazionali. Nell’anno 2012 è stata invitata a Città del Messico far parte della giuria del III Concurso Nacional e Internacional de Arpa Mexico 2012, come rappresentante europea. E’ titolare della cattedra di Arpa al Conservatorio di Musica ” Stanislao Giacomantonio” di Cosenza ed è stata membro del Consiglio Accademico interno all’Istituto. E’ la co-ideatrice insieme al m° Elizabeth Fontan-Binoche del Concorso Internazionale di Arpa M. Tournier, giunto alla nona edizione. Ha fondato l’Orchestra Italiana di Arpe (unica al mondo) che ha debuttato il 27 ottobre 2010 in occasione del II° Concorso Internazionale di Arpa “M. Tournier”. Molti i compositori che scrivono per questa Orchestra. L’Orchestra Italiana di Arpe (unica al mondo), ha un organico di 50 arpisti provenienti da diverse regioni italiane. Promotrice di molteplici corsi di perfezionamento è spesso invitata a tenere Master Classes in Italia, Spagna, Russia, Polonia e Grecia. Emanuela De Zarlo si è diplomata in Arpa con il massimo dei voti presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze nell’anno 1999 sotto la guida del M° Patrizia Pinto e successivamente ha frequentato il biennio specialistico per l’abilitazione all’insegnamento. Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi della Calabria, ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in Didattica della musica presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza.

E’ componente di spicco e socio-fondatore dell’Orchestra Italiana di Arpe. Ha seguito vari corsi di perfezionamento con Maestri di fama nazionale ed internazionale. È risultata vincitrice di numerosi primi premi e primi premi assoluti in concorsi nazionali e internazionali sia come solista che in gruppi da camera: primo premio al XIII concorso nazionale “G. B. Pergolesi”; primo premio assoluto al V concorso nazionale “Premio Città di Brindisi (in seguito al quale ha partecipato alla registrazione di un cd); “X Rassegna per giovani musicisti” (Comune di Macerata Feltria); primo premio “X concorso nazionale “Dino Caravita” per giovani strumentisti e cantanti”; primo premio assoluto al “II Gran Premio Europeo della Musica Mendelsshon-Cup” e primo premio al “I concorso nazionale Città di Cerisano”. Ha partecipato al corso di alta formazione orchestrale lirico – sinfonico nell’Orchestra “Alfredo Catalani” del comune di Lucca e, nell’anno successivo, ha conseguito l’idoneità all’Orchestra Giovanile di Fiesole. Ha vinto l’audizione come II arpa all’Ente Luglio Trapanese dove ha lavorato quattro anni, collabora con l’orchestra “Philarmonia Mediterranea”, con la “Symphony Catanzaro Orchestra”, con la “Florence Sinfonietta” e con “La Grecìa”. Si è esibita in importanti teatri italiani: “Maggio Fiorentino” di Firenze, “Alfonso Rendano” di Cosenza, “Politeama” di Catanzaro, “Apollo” di Crotone, “Masciari” di Catanzaro, “Petruzzelli” di Bari, “Paleau della Musica” di Valencia. Svolge intensa attività concertistica sia come solista che in gruppi da camera. Ha inciso, per la casa discografica EMA, “Tre Pezzi” per flauto e arpa di Hèliane de Règis. E’ docente titolare della cattedra di Arpa presso la Scuola Media ad indirizzo musicale “B. Zumbini” di Cosenza.

Il loro repertorio spazia dal classicismo al contemporaneo, dal virtuosismo più intrigante e mai fine a se stesso, alla passionalità dei ritmi più diversi , con un coinvolgimento totale del pubblico.

Info: Associazione Cultura e Musica “G. Curci” tel. 380 3454431, info@culturaemusica.it ; www.culturaemusica.it; www.facebook.com/asscurci; @asscurci

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here