Pasquetta, Montaruli (Unibat): “Negozi chiusi, urge intervento”

Pasquetta

Pasqua e Pasquetta con mercati e negozi chiusi nella Bat. Montaruli Savino (Unibat): “Qualche eccezione, ma solo la mattina del Lunedì dell’Angelo per i supermercati. Urge accelerare l’iter del progetto di legge per far chiudere gli ipermercati

Mentre il governo tarda nell’approvazione del progetto di legge a cui ha lavorato la maggioranza giallo-verde e che, nelle parole del vice premier Luigi Di Maio doveva essere approvato entro lo scorso anno, la deregulation continua ad imperare ed ecco che, anche in occasione delle numerose festività concomitanti con il periodo pasquale, si torna a parlare di diritto al riposto festivo.

Sul fronte del piccolo commercio torna, come sempre e sempre in modo puntuale, ad esprimere il proprio pensiero il rappresentante delle Piccole Imprese, Savino Montaruli di UniBat, che dichiara: “mentre come rappresentanza del piccolo commercio continuiamo a mantenere un corretto equilibrio tra il diritto al lavoro, anche festivo, e le legittime esigenze di salvaguardia del riposo e della conciliazione con la necessità di curare gli affetti familiari e i propri interessi personali, la grande distribuzione organizzata continua a fare man bassa di aperture domenicali e festive, senza freno e senza nessun ostacolo serio, neppure da parte di chi a parole e solo parole si schiera dalla parte dei piccoli commercianti, sindacati compresi.

Spero che questo sia l’anno di approvazione dell’atteso provvedimento legislativo che decreti un equilibrio necessario quindi sole 26 aperture domenicali e festive su 52 settimane dell’anno; la chiusura totale e generalizzata nelle 12 festività nazionali, con sole 4 possibili deroghe da concertare in sede di accordi locali con le associazioni di categoria. Questo andamento lento nell’iter burocratico e politico per la definizione del provvedimento ci preoccupa moltissimo. Entro giugno dovrebbero concludersi le audizioni e poi tutto va nelle mani della nostra attenta interlocutrice, presidente della commissione, Barbara Saltamartini, per definire finalmente le procedure ed i tempi finali di approvazione del provvedimenti.

Cosa accadrà nel periodo pasquale nella provincia Bat? I mercati resteranno tutti chiusi a Pasqua e a Pasquetta mentre funzioneranno regolarmente il 25 aprile ed il primo maggio mentre per gli esercizi di vicinato, quindi i negozi di città, a Pasqua il tutto chiuso mentre a Pasquetta solo alcune aperture principalmente relative a supermercati con la chiusura totale di settori quali abbigliamento, merci varie, mobili, arredi, servizi e agenzie di vario genere.

Situazione più incerta, invece, per giovedì 25 aprile e mercoledì primo maggio. Un giusto equilibrio, appunto, che non scontenta nessuno ma che ha necessità di essere regolamentato definitivamente.” – ha concluso Montaruli.                                                                

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here