Minervini e Uricchio firmano la convenzione per le professionalità nell’insegnamento sportivo

Oggi alle 11.00 presso la sala stampa della Presidenza regionale, verrà stipulata una convenzione tra l’Assessore regionale allo Sport, Guglielmo Minervini ed il Rettore dell’ Università degli Studi di Bari, Antonio Felice Uricchio, allo scopo di avviare un progetto di ricerca finalizzato ad esplorare il mondo delle professioni e dei profili impiegati nell’erogazione, da parte di soggetti pubblici privati, di servizi per le attività motorie e sport nel territorio pugliese.

Obiettivo prioritario della Regione Puglia, infatti, è quello di tutelare i cittadini che praticano lo sport e le attività motorie sia attraverso la formazione e l’aggiornamento delle competenze degli operatori dell’area motorio sportiva sia attraverso l’offerta di servizi e di strutture sportive sempre più sicure e qualificate su tutto il territorio regionale.

La ricerca, coordinata dalla Dirigente del Servizio Sport per Tutti della Regione Puglia, Maria Grazia Donno, e dal Coordinatore Didattico del Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, Francesco Fischetti, si articolerà in 4 fasi, su un arco temporale di 12 mesi, e farà da base per la stesura di un regolamento regionale finalizzato a definire standard sia strutturali sia professionali, ai quali i soggetti gestori dovranno adeguarsi per garantire qualità e sicurezza nell’organizzazione ed erogazione delle loro attività, a tutela di quanti praticano sport e attività motorie.

Questa esigenza, espressa anche dall’art. 5 della Legge Regionale 33/2006 “Norme per lo sviluppo dello sport per tutte e per tutti”, oggi è avvertita in maniera molto forte anche perché il valore della pratica motorio sportiva si interseca con i maggiori bisogni espressi dalla società: benessere bio-psico-sociale di varie fasce di età e gruppi sociali, adozione di stili di vita sani, integrazione interculturale ed identitaria, valorizzazione delle diverse abilità, sviluppo del senso di cittadinanza attiva anche attraverso mezzi informali di educazione e promozione, sostenibilità del patrimonio ambientale e turistico del territorio.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here