“Mi chiamo Luiggi”, questo il titolo del nuovo album di Luigi Gianfrancesco

“Mi chiamo Luiggi”, questo il titolo del nuovo album di Luigi Gianfrancesco che sarà presentato sabato 29 Giugno all’aperto in Corso Vittorio Emanuele (nei pressi del GrowLab, al civico 63).

Gianfrancesco con le sue canzoni in dialetto barlettano racconta una città che non c’è più, fatta di storia e di ricordi passati, ma anche la Barletta di oggi con il suo fascino e le sue contraddizioni. Tredici, come i cavalieri della Disfida, i brani di “Mi chiamo Luiggi” tra cui poter ascoltare in un mix di jazz, soul e blues, “Peppìne sènza titte” storia d’amore e povertà, “Nu sìme u popolìne” tributo a Pietro Mennea, “Dumèneca matìne” in memoria dei vigili urbani e netturbini trucidati dai nazisti il 12 Settembre 1943. Nei testi di Gianfrancesco non manca la denuncia sociale con espliciti riferimenti alle tematiche ambientali e alla malaedilizia, ai vizi e alle virtù di una città che, pur con i suoi problemi irrisolti, “Iè troppe bèlle” e va cantata nelle strade e nelle piazze.

A moderare la serata, organizzata dall’Arci Cafiero, sarà la giornalista Antonella Filannino che intervisterà il cantautore, portando il pubblico alla scoperta del nostro dialetto e della musica popolare.

La serata, gratuita e pensata a un pubblico di tutte le età, inizierà alle ore 21.30. La cittadinanza è invitata.

Commenta questo articolo

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here