Si delinea l’evento celebrativo di apertura che l’Amministrazione comunale promuove in occasione del 76° anniversario della Resistenza civile e militare della città all’occupazione nazista del 1943.

In programma una interessante occasione di apprendimento e approfondimento della cronaca bellica di quel periodo che giovedì 5 settembre, alle ore 9.30, nell’Auditorium della caserma “Ruggiero Stella” di Barletta, vedrà l’Archivio della Resistenza e della Memoria incontrare l’82° Reggimento Fanteria “Torino”.

Dopo i saluti istituzionali del Comandante del Reggimento, col. Antonio Morganella e dei sindaci di Barletta e Spinazzola, Cosimo Cannito e Michele Patruno, il Responsabile dell’Archivio, Luigi Dicuonzo illustrerà “I fatti di Barletta del settembre 1943”, confrontando in parallelo la documentazione storica italiana e l’omologa tedesca del periodo, in particolare quella curata dal cappellano militare Monsignor Giuseppe Damato, dal comandante del Reggimento di Paracadutisti tedeschi di stanza a Cerignola Karl Lothar Schulz e da un soldato superstite, Heino Niehaus. Dalle voci della professoressa Dolores Rotunno e della giornalista Floriana Tolve la lettura di alcune significative testimonianze.

Valore aggiunto all’incontro sarà rappresentato dal ricordo del colonnello Francesco Grasso, Comandante del locale Presidio Militare nel 1943, catturato dai nazisti e deportato avendo l’ufficiale rifiutato l’adesione alla Repubblica Sociale. I ventidue terribili mesi di internamento nei campi IMI sono compendiati in un diario personale di cui parlerà Roberto Tarantino, Presidente per la provincia Barletta Andria Trani dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

Il programma completo delle iniziative 2019 del “Mese della Memoria” è pubblicato su www.comune.barletta.bt.it

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here