Mennea: ‘Risposta positiva dal sottosegretario On. Bocci, finanziamento da ripristinare’

La sospensione del finanziamento previsto per il riposizionamento della caserma dei Vigili del Fuoco di Barletta sarebbe stata una sconfitta per l’intero territorio. Il consigliere regionale Ruggiero Mennea scrisse ad ottobre al sottosegretario. Oggi la visita di Bocci, per Mennea “Problema in via risoluzione e manteniamo alta l’attenzione”.

Lavoro tempestivo e puntuale a controllo ed aiuto del territorio e della cittadinanza. Questo inciso rappresenta un parere anche riduttivo dato il grande lavoro svolto dai Vigili del Fuoco, completamente in prima linea, 24 ore su 24. Una macchina complessa e virtuosa che tuttavia da tempo versa in una situazione molto critica come già denunciato nello scorso ottobre dal Consigliere Regionale Ruggiero Mennea raccogliendo quanto riportato dalla CGIL. Denuncia a cui lo stesso consigliere diede seguito inviando nota formale al Sottosegretario al Ministero dell’Interno On. Giampiero Bocci. “Ho chiesto di conoscere – afferma Mennea – lo stato dell’arte del progetto di realizzazione del nuovo Comando Provinciale dei VV.F. e come si vuole, nel contempo, individuare soluzioni per risolvere, medio tempore, le criticità della attuale struttura. Il nostro territorio non può rimanere sguarnito di un importante servizio che i vigili del fuoco quotidianamente e faticosamente svolgono con mezzi precari e in condizioni ai limiti della sicurezza”.

Il sottosegretario detiene infatti la delega ai Vigili del Fuoco e a lui fu chiesto di riavviare l’iter e di dare una risposta definitiva ed esaustiva all’annosa vicenda. Ciò intercettò anche la disponibilità dell’Amministrazione comunale di Barletta che si è adoperata per la ripresa del progetto preliminare istruito nel 2005 e trasmesso dal Ministero dell’Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa al Comune di Barletta in data 20.12.2008.

Questo stato di cose va cambiato e superato al più presto”, concluse Mennea ad ottobre. “Alla mia nota è seguita immediatamente la risposta del Sottosegretario On.le Bocci, il quale ha subito attivato il Dipartimento dei Vigili del Fuoco presso il Ministero dell’Interno e il Capo del Corpo dei VV.FF. per far luce sulla vicenda e addivenire ad una soluzione positiva e tempestiva. Con la sicurezza dei vigili del fuoco non si può temporeggiare ancora. Ancor di più, con la sicurezza dei cittadini”.

Il sottosegretario era già venuto a Barletta esattamente un anno fa per un incontro in Prefettura sul tema della sicurezza nelle aziende con i rappresentanti di categoria degli imprenditori e dei lavoratori. Qui aveva incontrato l’allora prefetto Carlo Sessa, l’on. Gero Grassi e il consigliere regionale, Ruggiero Mennea.

La scelta di ubicare il Comando nell’ex mattatoio Comunale di Barletta – interviene oggi Mennea – consentirebbe di recuperare e riutilizzare un immobile in disuso, valorizzandolo e restituendolo al servizio pubblico in favore dei cittadini, ma a tutt’oggi nulla è stato fatto né predisposto. La visita del sottosegretario alla caserma dei Vigili del Fuoco di Barletta è un ottima risposta ad un problema di cui non vogliamo e dobbiamo dimenticarci”. Il consigliere regionale si riferisce al recente taglio del finanziamento previsto (erogazione che avrebbe di fatto permesso di riposizionare il comando provinciale nel plesso dell’ex mattatoio): “Grazie al lavoro del sottosegretario Bocci stiamo ottenendo il finanziamento della struttura provinciale dei VVFF a Barletta, scongiurando quella che avrebbe significato per l’intero territorio, mai così bisognoso di sicurezza, una vera e propria sconfitta. Ottima risposta dunque e ottimo risultato – conclude Mennea – ma dobbiamo continuare a mantenere l’attenzione alta sulla problematica”. Il sottosegretario Bocci infine visiterà nella giornata la caserma barlettana ed osserverà con i propri occhi la situazione attuale al fine di un interesse sempre maggiore e una rapida attuazione di tutti i correttivi previsti.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here