Mennea: “Bene il dragaggio del porto ma non basta”

“Il dragaggio del porto di Barletta è un’operazione strategica ed essenziale per la città. Plaudo quindi all’Autorità portuale per l’avvio dei lavori, atteso da molto tempo. Ma dobbiamo essere consapevoli che il dragaggio, pur fondamentale, non può bastare”. Lo dichiara Ruggiero Mennea, consigliere regionale del Partito Democratico. “È prioritario completare i lavori della nuova Capitaneria di porto. Finalmente è stata espletata la gara per l’adeguamento dell’immobile dell’ex mercato ittico. L’auspicio è l’iter prosegua spedito per cominciare quanto prima i lavori. Sto seguendo personalmente la vicenda con il Comandante Pappacena, Ufficiale del Ministero, e il Comandante del porto di Barletta, Pierpaolo Pallotti”.

“Bisogna inoltre razionalizzare l’uso del porto per i pescherecci e i mercantili, facendo in modo che i pescatori possano svolgere nel migliore dei modi il proprio lavoro e che vi siano i presupposti affinché, sotto il profilo commerciale, il porto possa diventare punto di riferimento di tutte le aziende pugliesi che mai come in questo momento stanno vivendo una fase di grande espansione delle esportazioni”, aggiunge Mennea. “Senza dimenticare, infine, che siamo ancora in debito con la città, che attende ancora la realizzazione del porto turistico. Dove è finito il progetto che fu presentato nel 2009 che prevedeva la costruzione, attraverso la formula del project financing, di un porto turistico di alto livello con centinaia di posti barca? Oltre a quella spagnola non vi erano anche altre imprese che avevano mostrato interesse per la realizzazione dell’opera? Perché non si procede in quella direzione? Senza un approdo turistico il porto di Barletta resta monco e la città non potrà mai avere una dimensione turistica completa ed integrata. Ecco perché sostengo che ci sia ancora tanto lavoro da fare e ritengo che il dragaggio, pur nella sua importanza, non possa bastare per rilanciare la pesca, le esportazioni ed il turismo di Barletta”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here