Un violoncello e un pianoforte sulle note di Schubert, Prokofiev , Martinu e Elgar: si conclude così domenica 4 novembre, con porta alle ore 18,00 e inizio alle ore 18,30, presso la Chiesa di Sant’Antonio,  l’Autunno Musicale dell’Associazione “Cultura e Musica – G. Curci”.

Saranno queste melodie a riempire di emozioni la serata per questo atteso appuntamento del ricchissimo Cartellone del 34.mo Autunno Musicale organizzato dalla Associazione Cultura e Musica “G. Curci”, con il sostegno del  Mibac,  il Comune di Barletta nell’ambito  della Rete RESONANCE – Avviso Triennale di Spettacolo dal Vivo della Regione Puglia che nelle varie serate ha fatto registrare quasi sempre il tutto esaurito, con un pubblico sempre attento e partecipe.

A salire sul palco per l’ultimo appuntamento del 34.mo Autunno Musicale,  saranno due giovani musicisti il cui talento è stato riconosciuto a livello internazionale: Mauro Paolo Monopoli e Kiana Reid, che si misureranno ancora una volta con i Grandi Maestri della Musica Classica.

Il violoncellista Mauro Paolo Monopoli, nato nel 2000, inizia lo studio del violoncello a 5 anni, conseguendo il Diploma a 17 anni nella classe di G. Sarno presso il Conservatorio Piccinni di Bari, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale, mai assegnata prima ad un violoncellista nella storia del Conservatorio barese. Nel 2012 vince il Primo Premio Assoluto e la borsa di Studio nella sezione Archi al Concorso Mirabello in Musica. Nel 2013 vince le selezioni del progetto “La Puglia suona bene” indetto dalla Fondazione Petruzzelli di Bari, classificandosi al primo posto assoluto nella sezione archi e debutta come solista con l’Orchestra Piccinni del Conservatorio di Bari. Si esibisce alla presenza del Ministro dei Beni Culturali Massimo Bray ricevendone gli entusiastici elogi. Nel 2013 viene ammesso ai prestigiosi Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia della Fondazione Stauffer di Cremona con il plauso del Maestro Rocco Filippini per le straordinarie capacità musicali e tecniche, risultando il più giovane violoncellista mai ammesso. Nel 2014 debutta al Teatro Curci di Barletta e nello stesso anno vince il Primo premio assoluto al Concorso senza limiti di età “Talenti della Musica – International Association of Lions Club” e il Secondo Premio assoluto al prestigioso “Tournoi International de Musique de Paris” nella categoria senza limiti di età. Nel 2015 debutta per la Camerata Musicale Barese in un acclamato concerto per violoncello e pianoforte e al Teatro Forma di Bari come solista nel concerto per violoncello e orchestra 1925 di Nino Rota. Nel 2016 debutta al Teatro Giordano di Foggia.  Nel 2016 riceve dal Presidente della Camera dei Deputati la Medaglia al merito della Camera dei Deputati per i propri meriti artistici in campo nazionale e internazionale. Nel Maggio 2017 si esibisce in concerto alla Taneeva Concert Hall del Conservatorio Tchaikovsky di Mosca e alla Concert Hall del Tchaikosvsky House Museum di Klin per il Tchaikovsky Spring Festival – Tchaikovsky Competition Stars. Nel Giugno 2017 è Prize winner al X Tchaikovsky International Competition for young musicians (il più importante Concorso al mondo per giovani violoncellisti). Unico musicista italiano premiato nella storia del leggendario Concorso, si impone tra oltre 400 candidati provenienti da tutto il mondo. Riscuote un grande successo esibendosi come solista con la Eurasian Symphony Orchestra nella Sinfonia Concertante per violoncello e orchestra di Prokofiev alla Zhambyl Zhabaev Concert  Hall di Astana. Nel Settembre 2017 si esibsce come solista, accompagnato dall’Orchestra da Camera di Mosca, al 5° Festival Internazionale della cultura Russa e Italiana “Oci ciornie” a fianco di star internazionali quali Ramm, Kravchenko e altri grandi musicisti.  A Dicembre dello stesso anno si esibisce per lo Strings City Festival di Firenze con un programma di musiche di Boccherini, Penderecki, Glazunov e Sollima. Nel 2018 si esibisce al 2° Tchaikovsky International Festival dall’Association Tchaikovsky Competition Stars, esibendosi nelle più importanti sale di Mosca tra cui la prestigiosa Great Concert Hall della Gnessin Academy.  Ha frequentato Masterclass e studiato con Rocco Filippini, Natalia Shakohovskaya, Ivan Monighetti, Antonio Meneses, Kirill Rodin, Massimo Polidori, Mario Brunello, Maria Kliegel and Martti Rousi. Kiana Reid, è nata in Giappone nel 1995 ed ha studiato pianoforte fin dall’età di sei anni. Ad undici anni ha ottenuto il primo premio alla PTNA Piano Competition. Nel 2010 è stata ammessa alla Music High School presso la facoltà di Musica dell’Università delle Arti di Tokyo dove ha iniziato a studiare con Hirosh Arimori. All’età di diciasette anni ha suonato al Festivak di Salisburgo. Nel marzo del 2017 si è diplomata presso l’Università delle Arti di Tokio con  il massimo dei voti ed ha suonato alla presenza dell’Imperatore del Giappone. Ha inoltre  ricevuto l’attestato “Next Generation Cultural Award”.
Attualmente  studia con il m° P. Iannone all’Accademia Musicale Pescarese. Ha suonato in diverse prestigiose  sale da concerto come la Suntory Hall, la Tokyo Opera city Concert Hall in Giappone ed inoltre ha eseguito concerti oltre che in Giappone anche in Italia, Austria, Hong Kong, Corea del Sud, e Taiwan. Ha suonato in concerto con altri artisti sia con l’orchestra. Nel 2017 è stata la Prima classificata nel  Concorso pianistico Internazionale  “Città di Albenga”.

Info: Associazione Cultura e Musica “G. Curci” tel. 380 3454431, info@culturaemusica.it ; www.culturaemusica.it; www.facebook.com/asscurci; @asscurci

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here