Mancata installazione analizzatore di benzene nel campo sportivo “Lello Simeone”: Daniele Cascella interpella ARPA Puglia

Barlettanews-inquinamento

Dal 2003 ARPA Puglia pubblica annualmente la Relazione sullo Stato dell’Ambiente sul modello dell’Annuario dei dati Ambientali nazionale, prodotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA). Gli indicatori ambientali sono lo strumento utilizzato per la rappresentazione sintetica e l’analisi delle dinamiche ambientali in rapporto alle attività umane ed ai fattori naturali che incidono sullo stato delle componenti ambientali. Per ciascuna componente viene individuato un set di indicatori sintetici, che serve a descrivere l’andamento delle dinamiche ambientali nello spazio e/o nel tempo. Detto ciò, a Barletta esistono due centraline per monitorare la qualità dell’aria: una posta nel campo sportivo Lello Simeone, l’altra in Via del Mare. Una terza fu posta in via Casale per poi essere dismessa con la promessa di trasferire alcuni analizzatori nella centralina del campo sportivo sopracitato. Ieri, a tal proposito, Daniele Cascella ha scritto a Lorenzo Angiuli, funzionario tecnico dell’Arpa Puglia per la gestione e controllo QA/QC delle reti di monitoraggio della qualità dell’aria-gestione dei procedimenti autorizzativi alle emissioni in atmosfera, per chiedere delucidazioni riguardo la mancata installazione del famigerato analizzatore di Benzene nel Lello Simeone, prevista per l’8 luglio 2013.

Il regista barlettano ha fatto notare, inoltre, che la centralina mobile di Via del Mare non monitorizza il benzene dall’8 marzo 2013, mentre nel resto delle città pugliesi queste analisi sono svolte in piena regolarità.

1463394_630358680339458_633228111_a

La risposta di Angiuli, divisa in quattro punti, non ha tardato ad arrivare:
1) L’iter per l’installazione degli analizzatori di PM10 e PM2.5 è stato avviato da tempo. Presumibilmente, il monitoraggio di questi inquinanti partirà entro i prossimi 2 mesi. Per completezza d’informazione si aggiunge che, come previsto dal Programma di Valutazione della qualità dell’Aria approvato dalla Regione Puglia, sul PM10 campionato nella stazione di monitoraggio di Via Casardi verranno determinate le concentrazioni di Idrocarburi Policlici Aromatici (IPA) e dei metalli pesanti (Arsenico, Cadmio, Nichel);
2) È stato avviato anche l’iter amministrativo per l’installazione dell’analizzatore di BTX. L’avvio del monitoraggio di quest’inquinante seguirà quello del PM10/PM2.5 e ARPA Puglia ne darà notizia sul proprio portale web;
3) La mancanza di dati del laboratorio mobile dei giorni 29 e 30 maggio è dovuta a un atto vandalico sulla cabina di alimentazione elettrica che aveva generato lo spegnimento del laboratorio mobile, mentre la mancanza di dati di PM10 i giorni 6-7-8 giugno è dovuta a un blocco dello strumento.
4) La classificazione “discreta” per la qualità dell’aria rilevata dal laboratorio mobile è conseguenza dell’innalzamento dei valori di ozono, caratteristico dei mesi estivi e riscontrato su tutto il territorio regionale. Si aggiunge che, prima dell’inizio della stagione estiva, l’analizzatore di ozono installato sul laboratorio mobile (come tutti gli altri analizzatori della rete di monitoraggio regionale) è stato tarato da ARPA Puglia con il proprio calibratore di riferimento.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteCosì inizia la Settimana Sociale Diocesana
Articolo successivoDifferenziati e ricicla il futuro – Bandito il concorso di idee per la prevenzione e la gestione dei rifiuti. Barlettani fatevi avanti!
Giusy Del Salvatore
Giusy Del Salvatore è nata a Barletta nel 1987. Nella città pugliese porta avanti le sue attività di giornalista, blogger, copywriter, web marketing specialist e social media manager. Dopo la maturità classica conseguita presso il liceo classico “A. Casardi” di Barletta si è laureata in Editoria e Giornalismo presso l’Università degli studi di Bari. Successivamente ha frequentato il “First Master in Giornalismo", il master di “Formazione giornalistica ed editoriale”, il master in "Giornalismo Digitale" e il master in "Social Media e Digital Marketing". È appassionata di ecologia, salvaguardia animale/ambientale, poesia, letteratura, architettura, design, web e social media marketing. Ha iniziato a scrivere professionalmente occupandosi di cinema e spettacolo per la rivista Ecodelcinema mantenendo viva l'emozione della prima pubblicazione. È stata caposervizio del mensile ControStile, affrontando argomenti di ogni genere, realizzando interessanti interviste ed inchieste. Ha collaborato con il quotidiano d'informazione tecnologica HwGadget, con la rivista online LSD Magazine e con il settimanale TempoVissuto scrivendo articoli di approfondimento sociale. Nel 2012 con Aletti Editore ha pubblicato un libro di poesie intitolato "Chiamale come vuoi - Siamo solo poeti incompresi" riscuotendo discreto successo e vari apprezzamenti. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti in diversi concorsi poetici e letterari, pubblicando numerose poesie in antologie tematiche. Nel 2016 ha pubblicato la raccolta di poesie illustrate "Criptica come la Luna", edita da Alter Ego, finalista al Premio Carver 2016. È autrice dell’eco-blog Mela Verde News in cui e vengono trattati e approfonditi argomenti relativi alla sfera green. Attualmente è Direttore Responsabile di Barletta News e lavora come freelance per aziende e privati nell’ambito del web e social media marketing. In qualità di esperta coordina gli alunni del liceo scientifico Carlo Cafiero di Barletta nel progetto di alternanza scuola-lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here