Il look giusto per il Capodanno prende ispirazione dai must have delle colleizoni 2016/2017

Mentre pensiamo a come celebrare, con chi condividere e in quale posto trascorrere l’ultimo dell’anno stiamo certamente fantasticando o capendo cosa indossare. Potremmo prendere spunto dalle nuove tendenze per affrontare in maniera fashion e divertente questo gelido e gioioso giorno di festa.

La moda è bella perché varia e per le collezioni Autunno/Inverno 2016/2017 a quanto pare si è divertita molto nel proporci diversi stili e anche graditi ritorni. Il velluto è sbarcato nuovamente nei negozi in tante deliziose varianti: total look, abiti a collo alto con decorazioni, tubini sempre ricercati, abiti a portafoglio, pantaloni, gonne, jumpsuit (tuta) in velluto nero brillante per coloro che amano scatenarsi sentendosi comodi e giacche vellutate abbinate a jeans anni 70 style. La news più cool è la scarpa di velluto, sia in versione décolleté che sandalo con tacco sottile o doppio.

Per la notte di San Silvestro l’abito va benissimo in qualunque sua variante: corto, lungo, con scollo all’americana, oversize, aderente, incrociato, mono spalla o con volant. Una buona idea è anche lo smoking, da sempre passe-partout che dona fascino ed eleganza a chi lo indossa, oggi scelto da molte donne e portato con disinvoltura sui red carpet da vip e gente di spicco. Per chi ama lo stile semplice,  top e pantalone risulteranno una scelta azzeccata, mentre per  quanto riguarda i colori è inutile dire che il nero è un classico e una certezza per qualsiasi abbinamento si voglia fare, ma a Capodanno si può osare anche con il rosso o qualche colore più vistoso. È pur sempre una notte di festa!

Da non trascurare il pizzo, che dal canto suo proprio non vuole abbandonarci. Si ripropone, infatti, sia in lungo che in mini dress e l’ effetto vedo non vedo sicuramente continua il suo percorso nelle passerelle. È sempre molto apprezzato. Il 2016 ha segnato anche il  ritorno della gonna plissé, genere prettamente old style, un po’ granny, spicca nel nostro presente fornendoci anche la possibilità di essere utilizzata in diversi e comodi modi: lunga, longuette, corta, in cotone, seta, raso, in tulle, metallizzata, gold, silver, bronzo…insomma abbinarla oggi è una passeggiata, ideale anche indossata con calde felpe in neoprene , di caldo cotone  o con soffici maglioni di lana. La sneakers sotto queste gonne danno quel tocco informale e va benissimo con il tronchetto.

Non preoccupatevi se ancora non avete letto paillettes, strass, pietre e glitter, “non ci hanno abbandonato” anzi per questa il colore brillerà.

Per gli amanti della comodità l’oversize è un look di punta: potrete finalmente sedervi senza che vi scomponiate più di tanto! Via libera al pantalone harem lucido o di paillettes,  tuta twin-set o unita con fasce laterali colorate in morbido cotone, arricchite da dettagli ricamati, felpate, in fantasia, velluto o in tinta unita (sempre affidabile).

Il verde militare ha dato luce ad un nuovo stile con giacche dai bottoni importanti dorati in fila su un doppio petto e alamari da colonnello. Possono essere indossate aperte e sbottonate. Per questi nuovi blazer sono stati utilizzati tessuti come il feltro, tipico del genere militare, ma anche per cappotti, piumini a campana, felpe con stampe, decorazioni, targhette e pantaloni vita alta. Tutto rigorosamente in queste tonalità di verde che sta godendo di nuova vita.

Grande ritorno anche della cintura, accessorio più versatile e protagonista dei trend invernali, caratterizzata anche da dettagli fur e stravaganti,  originale sia nella finitura che nell’utilizzo.

Il 2016 ha accolto a braccia aperte anche il ritorno di: dolcevita, pullover, maglia aderente, bomber, trench in vernice, gonna godet, cappotto check, calze in lana, pantaloni larghi animalier,  denim oversize e il chiodo nero, Borse e abiti dovranno essere della stessa tonalità.

Il boom di quest’anno sono gli stivali alti e gli stivali cuissard in tutti tessuti e colori, bassi o con tacco, con cerniera o puliti. Sposano abbastanza bene qualsiasi stile, l’importante è non renderli volgari. Gli amati-odiati tacchi in realtà non andranno mai via dal mercato, ma è inutile dire che la scarpa comoda, flat, con leggere zeppa o il carro armato sono sempre più ricercati, riproposti e anche chi non l’avrebbe mai pensato, accettati.

Frange, cappe, mantelle, ed eco pellicce sempre più colorate, eredità della moda dello scorso anno e gradito il ritorno del montone per i più freddolosi. Inoltre nell’armadio mai deve mancare la camicia che nel 2017 sarà la regina del trend: bianca ovviamente è sempre un top player e un capo must have.

Buon Anno a tutti!

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here