Loiodice: “Siamo in crescita, vogliamo regalare la D a Barletta”

La sua gemma, un destro al volo dal vertice sinistro dell’area di rigore che ha terminato la propria corsa alle spalle del portiere avversario Giacchetta e a pochi passi dall’incrocio dei pali opposto, ha sigillato il 5-0 con il quale il Barletta 1922 ha superato ieri pomeriggio in amichevole il Pescara Primavera. Appare già in forma campionato Nicola Loiodice, uno dei tanti pezzi pregiati nell’argenteria biancorossa, ma sul centro da urlo minimizza: “Ma è solo una giocata singola: Pellecchia mi ha fatto un bell’assist e ho colpito la palla nel modo giusto”. Nel 4-2-3-1 di mister La Cava si muove come laterale sinistro con licenza di accentrarsi: “Sicuramente in attacco abbiamo tante soluzioni e altrettanta qualità: il mister ci chiede di dialogare e giocare palla a terra, così possiamo fare male”. Classe 1992, in quel di Fara San Martino sta ponendo con i suoi compagni le basi per una stagione importante: “E’ dura lavorare in ritiro-assicura Loiodice-fa molto caldo ma stiamo lavorando bene, è una fase cruciale della stagione”.

6-0 al Palombaro, 11-0 contro una selezione locale, infine 5-0 ai giovani delfini adriatici. Tre vittorie nella pre-season biancorossa, ieri avvalorata anche dalla presenza di circa 50 sostenitori arrivati in Abruzzo da Barletta: “I tifosi sono grandi: ci hanno seguito fin qui in un giorno infrasettimanale. Vogliamo provare a vincere il campionato per loro, ci teniamo tutti-spiega Loiodice-Barletta è una piazza importante e non può stare in Eccellenza”. Una missione che passa per le 30 giornate del campionato, le cui partecipanti sono state rese note negli scorsi giorni: tanti nomi di tradizione, come l’attaccante esterno originario di Bari ben sa:  “E’ una competizione dura, mai facile, puoi rischiare di perdere anche contro l’ultima in classifica: guardando agli organici attuali, ci sono 3-4 squadre che si sono ben attrezzate come noi, e dobbiamo lavorare tanto per raggiungere il nostro obiettivo”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here