Legambiente Barletta, successo per l’iniziativa alla riscoperta della foce dell’Ofanto

Legambiente

In tanti l’altro ieri mattina hanno risposto all’invito lanciato dai volontari del circolo Legambiente di Barletta, per celebrare le Giornate Mondiali delle zone umide con una passeggiata alla riscoperta di uno degli angoli più suggestivi del nostro territorio sotto l’aspetto naturalistico: la foce del fiume Ofanto.

Complice una splendida mattinata di sole, con temperature quasi primaverili, un centinaio di persone, tra adulti e bambini: volontari di Legambiente e delegazioni di diverse associazioni cittadine, dedite alla promozione dello sport e di stili di vita più sostenibili tra cui Barletta sui pedali, ASD gli Amici del cammino, Italia Nostra, Amici della Fiumara, APS Beni Comuni, EN.P.A. Barletta, Barletta ricettiva, Spiaggia verde tra storia e natura, si sono ritrovati appena fuori dal centro residenziale La Fiumara, per compiere un percorso che, attraversando tratti di spiaggia e aree golenali, conduce alla foce del fiume Ofanto.

Guide di eccezione di questa passeggiata ecologica sono stati i geologi Raffaele Lopez e Ruggiero Dellisanti (autore di una guida molto dettagliata sul parco naturale regionale del fiume Ofanto) che hanno fornito ai partecipanti informazioni scientifiche sulle caratteristiche geomorfologiche di questa parte del territorio e sul suo preziosissimo ecosistema; nel corso dell’iniziativa sono stati raccolti quantitativi considerevoli di rifiuti in parte spiaggiati, in parte abbandonati nelle aree golenali, purtroppo da anni diventate territorio di conquista da parte di agricoltori irresponsabili, che senza alcun titolo di possesso, hanno trasformato aree demaniali in fondi ad uso agricolo, modificando così il corso del fiume.

Il quantitativo di rifiuti raccolti:

 

-300 sacchetti per la plastica

 

  • 20 sacchi per la frazione indifferenziata

 

  • tre raccoglitori grandi di bottiglie in vetro

 

  • tanti rifiuti

 

ha richiesto l’impiego di tre mezzi, messi a disposizione dalla Bar.S.A – Servizi Ambientali.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here