Legambiente Barletta, primo appuntamento di educazione ambientale

Legambiente

Si è svolto nella mattina di sabato 16 Febbraio 2019 il primo di un ciclo di appuntamenti di educazione ambientale, organizzati dal circolo Legambiente di Barletta in partnership con la direzione didattica del VII circolo Giovanni Paolo II e la Bar.SA – Servizi Ambientali.

«Obiettivo prioritario del progetto»- secondo le parole del presidente Raffaele Corvasce -: «è quello di promuovere nei piccoli allievi della scuola primaria e nelle loro famiglie lo sviluppo di comportamenti responsabili, ispirati alla conoscenza ed al rispetto della legalità e dell’ambiente, promuovere e potenziare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti domestici, anche attraverso la visita alla struttura dell’Ecocentro di Parco degli Ulivi, nella convinzione che proprio i bambini siano i germogli di una potenziale rivoluzione ecologica globale» .

Ad accogliere i piccoli ospiti presso il centro di raccolta, oltre ai volontari di Legambiente, il sindaco Cosimo Damiano Cannito, l’assessore all’ambiente Ruggiero Passero e l’amministratore unico di Bar.SA, avv. Michele Cianci; grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco e dall’assessore per l’iniziativa, volta a radicare nella cultura delle nuove generazioni la consapevolezza che il rispetto delle regole di civile convivenza, la tutela dei beni e degli spazi comuni e la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda sono valori fondamentale che vanno incentivati e promossi.

Piena disponibilità e totale adesione al progetto è stata espressa dall’amministratore unico di Bar.SA, l’ avv. Michele Cianci, attraverso il coinvolgimento del personale dell’azienda, prezioso in tal senso il contributo fornito dal funzionario Domenico Acconciaioco, che ha informato i bambini sulle corrette modalità di differenziazione dei rifiuti e sul funzionamento dei centri di raccolta; al termine della visita all’Ecocentro i piccoli allievi hanno ricevuto in omaggio dai volontari di Legambiente, materiale illustrativo da colorare sulla raccolta differenziata, messo a disposizione dalla Bar.SA.o

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here