Le ultime delibere della Giunta post-Consiglio,il commento del Sindaco sulla defezione della maggioranza

In occasione della nuova seduta di Giunta Comunale, il sindaco Pasquale Cascella in apertura della riunione di Giunta ha riferito di aver ribadito, in un incontro con le rappresentanze delle forze politiche della maggioranza, l’urgenza di una riflessione sul rispetto dei vincoli programmatici e politici che derivano dal mandato elettorale a cui tutti sono tenuti con lealtà e consapevolezza della criticità del momento. Purtroppo anche nel Consiglio comunale di giovedì, pur avendo fatto fronte alla prova (invocata dall’opposizione) e alla responsabilità politica di assicurare la autosufficienza del numero legale nell’approvazione dell’assestamento di bilancio (predisposto rincorrendo i continui aggiustamenti ai conti pubblici locali imposti dagli organi di governo), la maggioranza elettorale ha comunque mostrato alcune defezioni.

Sono venuti meno inopinatamente addirittura i consiglieri eletti nella lista che si richiama al sindaco, il quale a questo punto non può che assumere in prima persona la rappresentanza della coerenza con il progetto prospettato agli elettori. Mentre la stessa defezione dei consiglieri di un’altra lista civica che pure si ispira a una cultura amministrativa risoluta, pur motivata da un dissenso sui tempi e le forme della presentazione degli atti, ha riproposto la questione della tenuta dei  rapporti politici e della effettiva condivisione delle delicate scelte da compiere in queste difficili condizioni politiche.

Tanto più che non è stato poi possibile procedere alla ratifica dei debiti fuori bilancio, alla cui formazione questa Amministrazione è del tutto estranea, e nemmeno all’approvazione di un provvedimento emblematico – predisposto con sensibile attenzione alla storia di tragiche vicende cittadine – come quello istitutivo della Memoria per le vittime della mala edilizia. Resta l’esigenza di recuperare coesione e visione, in vista della ormai imminente scadenza del bilancio per il 2015, da elaborare rispettando l’impegno – assunto, appunto giovedì, in Consiglio comunale – di politiche finalizzate a obbiettivi di equità che favoriscano la crescita economica e la coesione sociale.  Da questa sfida non ci si può ritrarre nella città di Barletta, costi quel che costi.

In seguito alle dichiarazioni del sindaco, la Giunta comunale che ha esaminato e approvato le seguenti delibere:

Recupero  e  ristrutturazione  della  palazzina  comunale di via Galvani

La Giunta ha approvato il progetto preliminare dei lavori di  recupero e di ristrutturazione  della palazzina  comunale di  via  Galvani  da destinare  a  “Centro Servizi per l’internazionalizzazione”. E’ inoltre prevista  la sistemazione dell’intera strada da Via Vittorio Veneto a Viale Marconi e dell’area esterna alla Palazzina Reichlin con il  ripristino dei locali deposito annessi, finanziato nell’ambito del Programma di riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile (PRUSST) dei Territorio “Direttrice Ofantina – Accompagnare lo sviluppo” di cui il Comune di Barletta è capofila.

Progetto “Bat Innovation”

E’ stata approvata la bozza del disciplinare per la regolamentazione della gestione del finanziamento del progetto “Bat Innovation” tra la Regione Puglia e il Comune di Barletta nell’ambito della iniziativa regionale “Patti per le Città”, a valere sui fondi del PO FESR 2007-2013 linea 1.5.2. Si intende così promuovere lo sviluppo del sistema di e-government con servizi innovativi nelle Amministrazioni locali diffondendo contenuti, applicazioni e servizi digitali avanzati.

Rendicontazione e  relazione sociale del 2° Piano Sociale di Zona dell’Ambito Territoriale di Barletta

La Giunta ha approvato la relazione sociale sull’attuazione del Piano sociale di Zona di Barletta, il monitoraggio dei servizi attivati e degli obiettivi di servizio 2013 e il prospetto di rendicontazione finanziaria per il 2013 che dovrà essere approvato dal Coordinamento  Istituzionale dell’Ambito Territoriale di Barletta per essere trasmesso alla Regione Puglia così da consentire all’Ambito di concorrere all’ eventuale assegnazione della quota di premialità del secondo triennio di programmazione che sarà attribuita con riferimento allo stato di utilizzo delle risorse.

Progetto “De Nittis e l’EXPO”

La Giunta ha approvato il progetto della mostra “De Nittis e l’EXPO” candidandolo a finanziamento per l’anno 2015 nell’ambito del Programma delle Attività Culturali per il triennio 2013/2015. Il progetto prevede una selezione significativa delle opere presentate dall’artista barlettano nella terza Esposizione universale parigina del 1878, attraverso un viaggio lungo le direttrici della complessa ricerca che lo videro “meridionale al sud, francese a Parigi, londinese a Londra”, come affermava Vittorio Pica nella biografia ragionata del 1915. La realizzazione di tale mostra, in concomitanza con lo svolgimento dell’EXPO 2015 a Milano, ha lo scopo di promuovere in modo significativo il patrimonio artistico di Barletta. Il progetto costituisce il primo tassello per dare visibilità e prestigio anche con iniziative di promozione e scambio in occasione dell’EXPO 2015, all’insieme dei beni artistici del patrimonio cittadino dal Busto di Federico II di Svevia alla Disfida e Canne della Battaglia, sino ai percorsi federiciani e alle Vie Francigene, con il coinvolgimento delle realtà culturali e creative presenti sul territorio.

Gemellaggio Barletta-Herceg Novi

E’ stato stabilito di avviare le procedure formali, previste dalla Legge e dalle direttive dell’’Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE), per gemellare la città di Barletta con quella di Herceg Novi, in Montenegro, avvalendosi del supporto dell’associazione Cittadini d’Europa. Saranno inoltre avviate le procedure per l’istituzione di un Comitato per i Gemellaggi che avrà il compito di programmare, organizzare e coordinare le fasi e le attività della costituzione dei gemellaggi.

Presentazione del libro “Tra incudine e martello”

E’ stato concesso il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e l’utilizzo della Sala Rossa del Castello per la presentazione del libro “Tra incudine e martello” in programma il 4 dicembre, a sostegno dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

Rassegna teatrale “Fabbricando Arte”

E’ stato approvato di sostenere con un finanziamento la proposta per la realizzazione della rassegna teatrale e di laboratori di formazione professionale “Fabbrikando Arte” a cura dell’ATI “Fabbrica”, composta dalle associazioni Giovani Idee, Teatro Fantasia e Nuovi Scalzi, che si terranno nel laboratorio urbano Giovani Open Space (Gos).

Convegno “Il caso Vivarini a Barletta”

E’ stato concesso l’utilizzo della Sala Rossa del Castello per la realizzazione del convegno “Il caso Vivarini a Barletta” organizzato dall’associazione Sala della Comunità S. Antonio, in programma il 29 novembre.

Manifestazione scolastica “Il progetto che nutre”

E’ stato approvato di sostenere l’iniziativa “Scuola nel Mondo”, relativa all’anno scolastico 2014/2015 con “Il progetto che nutre” organizzato dall’ Istituto Comprensivo Statale  2° C.D. “R. Musti” – S.M. “R. Dimiccoli”, in qualità di scuola capofila, per la realizzazione di uno spettacolo in programma per la prima decade di dicembre  presso il Teatro Comunale “G. Curci”.

Nulla osta dipendenti comunali

La Giunta ha preso atto dei nulla osta preventivi per la partecipazione al concorso indetto dal Comune di Canosa per la copertura di un posto di funzionario tecnico rilasciati all’architetto Valeria Valendino e all’ingegner Tommaso Todisco dal dirigente del Settore Ambiente. E’ stato inoltre preso atto del nulla osta alla mobilità in uscita in favore del dott. Leonardo Cuocci Martorano, vice-comandante della Polizia Municipale.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here