Le sorti dell’analizzatore di benzene sono ancora incerte. Conosceremo mai la reale qualità dell’aria che si respira a Barletta?

Prosegue il dibattito tra Daniele Cascella e Arpa Puglia sulla mancata messa in funzione dell’analizzatore di Benzene nella centralina di valutazione della qualità dell’aria sita nel campo sportivo Lello Simeone, che teoricamente era stata prevista per l’8 luglio 2013.

Secondo Cascella la risposta di Arpa Puglia (che vi avevamo mostrato in anteprima giovedì scorso) è in realtà una ‘non risposta’ poiché priva di una data d’impegno da prefissare come scadenza per l’installazione. Il regista barlettano ha pertanto riscritto all’agenzia regionale chiedendo come mai – se l’avvio di un nuovo analizzatore di benzene risulta così complicato – è stata ugualmente chiusa la centralina di via Canosa? Stando alla nuova ‘non risposta’ di Arpa Puglia l’installazione dell’analizzatore di BTX nella stazione di Barletta in via Casardi è già in carico alla ditta responsabile della manutenzione della Rete Regionale di Qualità dell’Aria. Il funzionario Lorenzo Angiuli ha sottolineato, inoltre, che ad oggi l’analizzatore non è ancora presente in cabina poiché la sua installazione è più complessa di quella dell’analizzatore di PM10/PM2.5. Complessità dovuta alla richiesta di nuovi cablaggi pneumatici ed elettrici, nonché la fornitura di bombole a gas certificate il cui approvvigionamento richiede tempi non trascurabili.

È possibile che la sopracitata ditta incaricata non possa prevedere una scadenza approssimativa? Ma soprattutto, noi barlettani conosceremo mai la reale qualità dell’aria che – volendo o no – siamo costretti a respirare? Siamo certi che gli ‘addetti ai lavori’ sappiano perfettamente che le persone che vivono in città o nelle aree industriali sono generalmente esposte a concentrazioni maggiori di benzene (che reagisce nell’aria con altri composti chimici degradandosi in altre sostanze nocive in pochi giorni) a causa delle emissioni industriali e del traffico veicolare, pertanto rilevare la qualità dell’aria è indispensabile per la salute pubblica.

Perciò, in attesa di una reale risposta, sarà meglio munirsi di mascherine.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl secondo Consiglio Comunale: tra debiti, dimissioni, critiche e proposte
Articolo successivoCalvino,star del “Circolo Unione” di Barletta
Giusy Del Salvatore
Giusy Del Salvatore è nata a Barletta nel 1987. Nella città pugliese porta avanti le sue attività di giornalista, blogger, copywriter, web marketing specialist e social media manager. Dopo la maturità classica conseguita presso il liceo classico “A. Casardi” di Barletta si è laureata in Editoria e Giornalismo presso l’Università degli studi di Bari. Successivamente ha frequentato il “First Master in Giornalismo", il master di “Formazione giornalistica ed editoriale”, il master in "Giornalismo Digitale" e il master in "Social Media e Digital Marketing". È appassionata di ecologia, salvaguardia animale/ambientale, poesia, letteratura, architettura, design, web e social media marketing. Ha iniziato a scrivere professionalmente occupandosi di cinema e spettacolo per la rivista Ecodelcinema mantenendo viva l'emozione della prima pubblicazione. È stata caposervizio del mensile ControStile, affrontando argomenti di ogni genere, realizzando interessanti interviste ed inchieste. Ha collaborato con il quotidiano d'informazione tecnologica HwGadget, con la rivista online LSD Magazine e con il settimanale TempoVissuto scrivendo articoli di approfondimento sociale. Nel 2012 con Aletti Editore ha pubblicato un libro di poesie intitolato "Chiamale come vuoi - Siamo solo poeti incompresi" riscuotendo discreto successo e vari apprezzamenti. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti in diversi concorsi poetici e letterari, pubblicando numerose poesie in antologie tematiche. Nel 2016 ha pubblicato la raccolta di poesie illustrate "Criptica come la Luna", edita da Alter Ego, finalista al Premio Carver 2016. È autrice dell’eco-blog Mela Verde News in cui e vengono trattati e approfonditi argomenti relativi alla sfera green. Attualmente è Direttore Responsabile di Barletta News e lavora come freelance per aziende e privati nell’ambito del web e social media marketing. In qualità di esperta coordina gli alunni del liceo scientifico Carlo Cafiero di Barletta nel progetto di alternanza scuola-lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here