Lavori di pubblica utilità per condannati: sottoscritta convenzione tra Ministero della Giustizia e Comune

È stata sottoscritta ieri al Tribunale di Trani   dal suo presidente, Filippo Bortone, e dal vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali, Anna Rizzi Francabandiera, la convenzione triennale tra il Ministero della Giustizia e il Comune di Barletta per l’applicazione della normativa sul lavoro di pubblica utilità quale pena sostitutiva delle sanzioni detentive e pecuniarie irrogate dal Giudice di Pace ai condannati.

La convenzione recepisce l’innovazione che consentirà a dieci condannati che ne abbiano fatto richiesta di svolgere attività in favore della collettività nel settore della protezione civile, nella manutenzione e nel decoro di ospedali, case di cura o beni del demanio e del patrimonio pubblico (compresi giardini, ville e parchi), nonché altre prestazioni attinenti a specifiche professionalità dei condannati, senza alcuna forma di retribuzione, per attività in conformità a quanto disposto nelle sentenze che applicano il lavoro di pubblica utilità.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here