Lavori Ciappetta Camaggi, Caracciolo: “Siamo prossimi all’inizio dei lavori di competenza dell’ANAS”

Intervento del Presidente della V Commissione Ambiente e Lavori Pubblici Filippo Caracciolo sui lavori di ricostruzione dell’opera d’arte sul Canale Ciappetta Camaggi.

“Superato positivamente un altro delicato passaggio: è stata firmata in data 4 Maggio 2015 con atto dirigenziale n. 164/2015 la verifica di sussistenza delle pertinenti condizioni di esclusione dei piani selezionati in applicazione della metodologia di campionamento stabilita con Determinazione del Dirigente del Servizio Ecologia n. 12 del 14/01/2014 . “D.Lgs. 152/06 e L.R. n.44/2012 – Procedura di verifica di assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del Progetto definitivo dei lavori di costruzione dell’opera d’arte sul canale Ciappetta-Carnaggi al Km 26+670 prodotto dall’ANAS S.p.a. Terminata la fase dell’iter procedurale l’ANAS, in qualità di soggetto attuatore dell’opera, potrà procedere con Progetto Esecutivo, gara d’appalto e conseguente aggiudicazione dei lavori in questione. L’intervento presso Ciappetta Camaggi consiste nell’allargamento complessivo della sezione idraulica del Ciappetta-Camaggi consentirà, quindi, di ridurre al minimo, i rischi connessi alle frequenti esondazioni che interessano le infrastrutture, gli insediamenti produttivi e, più in generale, il tessuto urbano della città di Barletta, anche in virtù di quelli che saranno i lavori di abbattimento del passaggio a livello di Via Andria. L’ANAS ha predisposto un crono programma che ci consentirà di monitorare le prossime tappe”.

“Considero l’ormai prossimo inizio dei lavori come uno dei risultati più importanti della mia attività politica ed istituzionale condotta durante il mio primo mandato da consigliere regionale in cui ho avuto anche l’onere e l’onore di presiedere la V Commissione della Regione Puglia che si occupa di Ambiente e Lavori Pubblici. Ho personalmente seguito da vicino tutto l’iter che ci condurrà all’inizio dei lavori di Ciappetta-Camaggi partecipando alla conferenza di servizi decisiva tenutasi presso la sede dell’ANAS lo scorso 5 Febbraio a cui ha fatto seguito il sopralluogo tecnico da me richiesto con la finalità di evitare eventuali intoppi tecnici alla realizzazione dell’opera e tenutosi l’11 Febbraio 2015. Mi sono inoltre impegnato in prima persona per l’approvazione del progetto definitivo dei lavori di ricostruzione dell’opera d’arte sul Canale Ciappetta Camaggi allo strumento urbanistico generale ed apposizione del vincolo preordinato all’esproprio votato in consiglio comunale di Barletta il 16 Marzo richiedendo all’amministrazione massima celerità nel predisporre gli atti sottoposti all’attenzione del consiglio comunale”.

“Si tratta di fatti concreti, pubblici e facilmente verificabili anche in base agli atti prodotti dopo ognuna delle iniziative citate. Mi impegno a comunicare e dare pubblica conoscenza degli sviluppi sino all’inizio dei lavori. La possibilità di realizzare l’intervento presso il Canale Ciappetta Camaggi è un risultato straordinario per il nostro territorio perché si andrà cosi a fronteggiare la storica emergenza infrastrutturale irrisolta da decenni. Per me – conclude Filippo Caracciolo – contano i fatti”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here