L’Asl Bt smentisce Gazzetta del Mezzogiorno: “Nessuna intenzione di perdere il polo universitario”

All’articolo “No allo smantellamento del Polo Universitario” pubblicato dalla Gazzetta del Mezzogiorno- edizione Nord Barese in data 5 luglio, la Direzione Generale della Asl Bt risponde con una secca smentita: “Non abbiamo alcuna intenzione né di spostare il polo universitario né di perdere questo importante punto di riferimento per la formazione infermieristica”, dice Giovanni Gorgoni, Direttore Generale Asl Bt.

“L’Università di Foggia da cui dipende il corso di infermieristica non ha mai ufficialmente espresso l’intenzione di chiudere o spostare il corso – continua Gorgoni – anzi mi piacerebbe intensificare il rapporto con la stessa Università e ampliare l’offerta formativa per il nostro territorio”.

L’ospedale Dimiccoli di Barletta è dotato infatti di grandi macchine e potrebbe per questo ospitare il corso di tecnici di radiologia: “A Barletta abbiamo la Radiologia, la Pet-Tc, gli acceleratori lineari e stiamo per dotare la struttura di una nuova gamma-camera – continua Gorgoni – i presupposti strutturali e di dotazioni di apparecchiature elettromedicali per attivare un corso di tecnici di radiologia ci sono tutti”.

“Lungi quindi da me il pensiero di spostare o chiudere il corso di infermieristica – insiste Gorgoni – smentisco fermamente ogni ipotesi, dubbio o informazione che questa Direzione Strategica possa avere intenzione di interrompere il proficuo rapporto con l’Università di Foggia”.

“La presenza di un polo di formazione nella nostra Asl è per tutti motivo di orgoglio – continua il Direttore Generale della Asl Bt –  non vedo perché dovremmo privarcene. L’Università di Foggia non ha mai espresso l’intenzione di chiudere il corso o di spostarlo. Noi non abbiamo mai pensato di farlo”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here