La web series Food at Home replica alla guida Lonely Planet

“Barletta non è esattamente il posto dove vale la pena passare una notte, ma per chi proprio volesse o dovesse starci il centro pullula di B&B“. Non hanno dimenticato le parole della prestigiosa guida internazionale Lonely Planet, che nel maggio scorso ha screditato la città della Disfida, gli ideatori di Food at Home, per l’ultima puntata della web series, che da mesi spopola sul web, hanno deciso di rispondere in maniera provocatoria alla nota guida turistica (clicca e guard ail video).

Dopo il Sindaco, i diversi assessori e consiglieri intervenuti, i profili social di gente comune infuriata e l’indignazione generale di enti di promozione turistica regionale, anche tutto lo staff della web series Food at Home, a partire dall’ideatore, l’autore Tommy Dibari e il suo socio Cristian Pierro, la regia curata da Iframe Produzioni, nelle vesti di Ruggiero Torre e Ruggiero Russo, gli attori Dino Paciolla e Francesca Pedico, tutti barlettani DOC, fanno il verso ai redattori della guida turistica elencando una serie di attrattive turistiche e enogastronomiche in quest’ultima puntata della serie, ambientata proprio sulle spiagge della Litoranea Pietro Mennea di Barletta.

Food at Home è l’app che consente di ordinare il tuo cibo preferito da ricevere a casa, o ritirare in negozio, sia esso pizza, sushi, etnico, carne, pesce o pasta fresca. Puoi ordinare dal tuo smartphone o tablet.

E come recita la web series: Chi viene a Barletta, se ne va contento!”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here