“La Shoah. Incontro tra generazioni”: le riflessioni dei giovani sulla memoria degli anziani

Riflessioni dei giovani sulla memoria degli anziani dello Spi Cgil Bat ad Andria, appuntamento il 30 ottobre alle ore 10.00, presso il Chiostro di San Francesco. Istituita una borsa di studio per non dimenticare

Tenere vivo il ricordo delle migliaia di vittime del nazifascismo, di quanti hanno subito persecuzioni, deportazioni ed eliminazioni. Non dimenticare la Shoah e battersi ogni giorno per la libertà dei popoli. Lo Spi Cgil Bat, il sindacato dei pensionati, organizza per il prossimo 30 ottobre, a partire dalle ore 10.00, presso il Chiostro di San Francesco ad Andria una conferenza-dibattito a cura delle studentesse Stefania Spiriticchio e Marialuisa Tesse dell’I.I.S.S. “Giuseppe Colasanto” dal titolo: “La Shoah, Incontro tra Generazioni. Le riflessioni dei giovani sulla memoria degli anziani”.

Intensificare il dialogo tra generazioni sul tema della memoria: “sarebbe scontato – dicono dallo Spi Cgil Bat – far parlare solo gli anziani. Questa volta si ribalta il punto di vista, le tragedie raccontate dai giovani ai grandi, i pensieri dei ragazzi, lo loro riflessioni e le loro perplessità portate all’attenzione di chi ha vissuto più da vicino gli orrori del nazifascismo ed il dramma della Shoah”. Introdurrà il confronto il segretario generale dello Spi Cgil Bat, Pasquale Gammarota; previsto l’intervento del prof. Roberto Tarantino, Dirigente scolastico del “Colasanto”. Modererà la prof.ssa Gemma De Chirico. All’incontro parteciperà anche il sindaco di Andria, avv. Nicola Giorgino.

Durante l’incontro saranno proiettati due corti realizzati dagli studenti del “Colasanto”: “Il coraggio di Anna” ed “Il banco vuoto”. L’iniziativa nasce in preparazione del “Viaggio della Memoria” che lo Spi Puglia ha organizzato dal 19 al 23 novembre ad Auschwitz ed al quale parteciperanno dalla Bat, oltre a due pensionati iscritti allo Spi, anche le due giovani studentesse di Andria che racconteranno poi ciò che hanno visto e vissuto in un incontro che sarà organizzato nell’ambito delle iniziative di commemorazione della Shoah il 27 gennaio 2016, Giorno della Memoria. In quella occasione saranno, inoltre, premiati i vincitori della borsa di studio promossa dallo Spi Cgil Puglia e dallo Spi Cgil Bat, con il patrocinio del Comune di Barletta e con la collaborazione dell’Archivio della Resistenza e della Memoria di Barletta, dedicata al tema: “Spogliati di tutto, tranne che nella dignità”.

Potranno partecipare al concorso alunni e studenti delle scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Barletta – Andria – Trani, per l’anno scolastico 2015 – 2016, che vorranno impegnarsi in un lavoro di ricerca storica sulla Shoah e sulla libertà dei popoli. Verranno assegnati tre distinti premi: 500 euro per il miglior elaborato degli alunni della scuola primaria; 1.000 euro per il miglior elaborato degli studenti della scuola secondaria di primo grado; 1.500 euro per quelli della scuola secondaria di secondo grado. I lavori saranno giudicati da una commissione che deciderà entro il 31 dicembre. Tutti gli elaborati inviati restano allo Spi Cgil che ne farà uso divulgativo, le tre opere vincitrici potranno essere utilizzate a discrezione dell’organizzazione. “I premi – spiega Pasquale Gammarota, segretario generale Spi Cgil Bat – saranno devoluti alle scuole premiate con lo scopo di finanziare il lavoro svolto e porre le basi per individuare una ricerca sui temi della libertà, della democrazia, della solidarietà e creare una rete sul territorio”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here