La Provincia si racconta a Barletta

Si è concluso con la tappa a Barletta, presso l’anfiteatro del Castello Svevo, il percorso fatto dal presidente della provincia Barletta – Andria – Trani, Francesco Ventola, il quale ha scelto proprio la nostra città per presentare il bilancio conclusivo di questa amministrazione uscente provinciale e i risultati raggiunti.

Un evento dai toni seri ma anche esilaranti con l’intervento del famoso in rete, Pinuccio, Alessio Giannone, preoccupato per le sorti del presidente Ventola dopo la fine dell’incarico. Un appuntamento pero’ che non ha tralasciato di raccontare ai cittadini gli importanti traguardi dell’amministrazione e i passi avanti di questa giovane ma attiva provincia pugliese.

Il presidente Ventola ha sottolineato l’importanza data con numerose iniziative all’ambiente, visto come realmente vissuto, grazie ad un ufficio provinciale costantemente a contatto con i comuni e la creazione insieme di campagne di sensibilizzazione mirate. Eventi come Ambientiamoci e Green Bat hanno dato concretezza ad un aspetto, quello dell’ambiente che deve avere una importanza sempre crescente nelle politiche amministrative locali e provinciali. La nostra provincia è la prima per raccolta differenziata fatta in Puglia, con i progetti di futuri impianti di compostaggio, unici mancanti, che andrebbero a perfezionare un sistema di econostenibilità cittadina.

Inoltre durante l’amministrazione Ventola è nata la 1^ sala operativa della protezione civile all’interno del luogo simbolo della provincia, la Prefettura, con la sala multirischi della protezione civile, una eccellenza del territorio.L’importanza al cittadino è stata valorizzata con delle importanti inziative sociali, ad esempio la Carta Amica disponibile per 1000 nuclei familiari in difficoltà, ma anche la creazione del centro antiviolenza, tutto grazie solo a risorse locali.

L’attenzione all’istruzione e al lavoro non è mancata afferma Francesco Ventola, grazie al supporto della provincia al corso di scienze infermieristiche presso l’ospedale Dimiccoli di Barletta, una importante formazione per i giovani per un futuro sbocco professionale. Di lavoro, infatti, se ne parla spesso, un aiuto a giovani e meno giovani con la Borsa Lavoro che prevede un tirocinio formativo presso aziende locali con la possibilità di far lavorare ed imparare 675 cittadini della nostra provincia.

La serata si è conclusa con la affermata necessità di coesione tra i comuni ribadita dal presidente Ventola ma anche dal nostro sindaco Pasquale Cascella e il  ricordo dello stesso presidente al compianto sindaco di Barletta Francesco Salerno.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here