La Provincia concede un nuovo mezzo alle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile

La Provincia di Barletta – Andria – Trani mette a disposizione del proprio Coordinamento delle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile un nuovo mezzo da utilizzare per azioni di emergenza sul territorio.

La consegna è avvenuta questa mattina in Piazza Quercia a Trani, dove si è tenuto il primo meeting provinciale di Protezione Civile, iniziativa promossa dal Servizio di Protezione Civile della Provincia di Barletta – Andria – Trani con la partecipazione della Regione Puglia, della Prefettura e del Comune di Trani.

Il mezzo, un “Iveco Eurocargo” dall’allestimento speciale idoneo al trasporto di supporto logistico in tutto terreno, è costato 85mila euro, che la Provincia ha ottenuto grazie ad un finanziamento regionale finalizzato proprio all’implementazione delle strutture provinciali di Protezione Civile.

“Quella di oggi è una giornata di festa per il volontariato della nostra Provincia, che è il cuore di questo territorio – ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Spina -. Il primo meeting di Protezione Civile, utile a diffondere la cultura della Protezione Civile nella nostra comunità, è stato egregiamente organizzato dalla Provincia grazie alla collaborazione della Prefettura ed all’ospitalità del Comune di Trani. Abbiamo voluto onorare questa giornata concedendo in comodato d’uso gratuito al Coordinamento provinciale delle associazioni di volontariato di Protezione Civile un nuovo mezzo grazie al quale saranno potenziate le attività di gestione delle situazioni di emergenza sul territorio. Abbiamo acquistato questo mezzo beneficiando di un finanziamento regionale e dunque senza intaccare in alcun modo le tasche dei nostri cittadini. La Protezione Civile della Bat – ha aggiunto il Presidente Spina – ha compiuto in questi anni passi da gigante, dimostrandosi all’avanguardia ed in grado di affrontare con prontezza ed efficacia le situazioni di emergenza, oltre ad una incessante attività di prevenzione realizzata con il fondamentale supporto delle associazioni di volontariato”.

Nel corso della mattinata, poi, spazio ad un’esercitazione per posti di comando con esperienze pratiche sulle buone norme comportamentali da adottare nelle situazioni di emergenza, durante la quale le strutture operative di Protezione Civile, il Corpo dei Vigili del Fuoco, il 118, la Croce Rossa Italiana, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e le Associazioni di Volontariato, hanno verificato gli standard operativi dei propri operatori volontari.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here