La Provincia Bat si è raccontata a Minervino

«Chi pensa alle Province come enti inutili e costosi si sbaglia di grosso. Si guardi altrove per cercare carrozzoni che, oltre a gravare sulle tasche dei cittadini, non producono alcun beneficio per la comunità. Noi stiamo dimostrando, numeri e carte alla mano, che enti di prossimità come le Province erogano servizi ai cittadini senza ulteriori costi».
Così, il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani, Francesco Ventola, a Minervino Murge per la nuova tappa del tour “La Provincia si Racconta”.
Affiancato dal Sindaco Gennaro Superbo, dall’Assessore provinciale alle Politiche agricole e forestali Luigi Roccotelli e dal Consigliere provinciale minervinese Michelangelo Superbo, il Presidente Ventola ha elencato, con il sostengo di alcune slide, i principali interventi che la Provincia ha attuato, in questi cinque anni, in favore del comune di Minervino Murge.
A cominciare dall’impegno per garantire il servizio di Trasporto Pubblico Locale, con tanto di corse aggiuntive (andata e ritorno) Minervino-Bari, che ha consentito ai pendolari minervinesi di raggiungere più facilmente il capoluogo pugliese, fino ad arrivare allo sblocco di importanti opere pubbliche.
«Si pensi a cosa sarebbe stato, senza la Provincia, della ex Strada Regionale 6 – ha affermato il Presidente Ventola -. Forse una delle tante eterne incompiute, di quelle che vediamo ogni giorno in Italia. Anche grazie al nostro impegno, invece, abbiamo finalmente ottenuto un finanziamento regionale di 17 milioni di euro per il completamento dell’arteria. Per la Strada Provinciale n. 45 “Minervino Murge al raccordo verso Lavello” abbiamo approvato il progetto definitivo per lavori di recupero e messa in sicurezza del tratto tra il km 1+600 e km 1+800 (200mila euro), mentre siamo in procinto di bandire la gara per l’affidamento dei lavori di allestimento dell’auditorium del Liceo Scientifico “Fermi”».
Politiche sociali, interventi per il sostengo al mondo del lavoro e dell’istruzione, poi, gli altri settori in cui la Provincia ha fatto sentire la sua presenza.
«Con il sostegno della Carta Amica, per sei mesi ben 47 famiglie minervinesi meno abbienti hanno potuto rifiatare beneficiando di un bonus mensile di 150 euro, spendibili per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità – ha ricordato Ventola -. Tutti gli studenti diversamente abili del territorio hanno beneficiato, nel proprio percorso di formazione scolastico, del servizio di trasporto gratuito casa-scuola e di quello di educazione specializzata con educatori professionali. A dodici minervinesi disoccupati o inoccupati abbiamo consentito di svolgere un periodo di tirocinio formativo di sei mesi in azienda, con un rimborso di 3mila euro a carico della Provincia, mentre 4 studenti universitari minervinesi, iscritti a qualunque facoltà ma meritevoli o con difficoltà di reddito, hanno beneficiato di borse di studio del valore di 2500 euro».
Un presidio della Provincia, inoltre, continua ad essere presente a Minervino Murge: si tratta dell’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, ubicato all’interno di Palazzo di Città in Piazza Aldo Moro, inaugurato nel dicembre del 2011 e dotato di internet point e servizi di protocollazione, che consentono agli utenti di interagire con l’ente in tempo reale.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here