La lezione di Capitan Eco: il progetto si è concluso tra gli entusiasmi dei partecipanti

Il gioco di squadra messo in campo dai bambini ha permesso di raggiungere ottimi risultati nel campo della Raccolta Differenziata di cui beneficia tutta la città. Egrazie a loro e per loro che dobbiamo fare sempre meglio”. Queste le parole del Sindaco Pasquale Cascella sul palco del Teatro Curci durante la premiazione delle classi degli istituti primari di Barletta che si sono distinte nella gara didattica “La Caccia al tesoro di Capitan Eco” promossa dal Comune di Barletta e Bar.S.A S.p.a.

La manifestazione, alla quale hanno preso parte il Sindaco Pasquale Cascella, il Presidente del Consiglio Comunale Carmela Peschechera, il Segretario Generale Giovanni Porcelli, l’Assessore alle Politiche Ambientali Irene Pisicchio, il Presidente della Bar.S.A Luigi Pannarale ed il Direttore Generale della Bar.S.A Nunzio Scarpati, è stata condotta dalla giornalista Imma Ceci di Teleregione affiancata dalla presenza in carne ed ossa di Capitan Eco, interpretato da Enzo Covelli.

Il “pirata ecologico” ha accompagnato gli spettatori in un percorso narrativo di educazione ambientale tra gioco e formazione conclusosi nello spettacolo “L’odissea Alternativa. Storia semiseria dell’impresa di un eroe chiamato rifiuto” messa in scena dalla compagnia teatrale “Il Carro dei Comici”. A seguire la premiazione. In gara 210 classi con circa 5000 bambini che, dal 24 ottobre al 24 novembre, con vivacità ed impegno hanno abbracciato le regole della Raccolta Differenziata Porta a Porta.

Per l’assessore Pisicchio “Le dichiarazioni dei bambini sul palco mi hanno stupito per la loro tenacia. Il gioco ha trasformato i piccoli cittadini in responsabili custodi del domani a salvaguardia della sicurezza dellambiente. Il risultato di questa gara è stato stupefacente, oltre ogni aspettativa, considerando che si è svolta in un mese. Siamo riusciti contemporaneamente a promuovere la nuova metodologia di raccolta e limportanza dellEco Centro Arcobalenodi via Callano dove i bambini hanno portato insieme ai loro genitori circa 40mila conferimenti di materiali differenziati.

Finalità del progetto è stato anche sensibilizzare sull’emergenza ambientale e sulle azioni di ciascuno sull’ambiente per ridurre l’inquinamento e lo spreco da rifiuti.

Bisogna continuare a sensibilizzare ed informare, questo risultato indica che i bambini, le loro famiglie ed i responsabili didattici hanno aderito con coscienza nei confronti di una tematica importante come quella dellemerga dei rifiuti – spiega il presidente della Bar.S.A. Luigi Pannarale mentre premia i rappresentanti della 5^ A  II C.D. R. Musti, prima classe vincitrice del progetto – il senso del rispetto per la natura deve prevalere adesso più che mai. Dobbiamo conoscere i materiali da riciclo e le tecniche di separazione, imparare a riutilizzare e riciclare in un ottica di percorso virtuoso da intraprendere tutti insieme.

Dieci le scolaresche che si sono distinte nella gara didattica con l’accumulo maggiore di ecomappe. Alla classe vincitrice in assoluto, la 5^ A  II C.D. R. Musti, è stato consegnato un coupon del valore di 1000 euro messo a disposizione da Bar.S.A da impiegare in acquisto di materiale didattico mentre alle altre classi vincitrici sono stati consegnati  attestati di partecipazione, zaini con l’effige del pirata ecologico e quaderni in carta riciclata, questi ultimi infine verranno distribuiti a tutti i partecipanti delle 210 classi come ricordo dell’iniziativa.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here