La Giunta regionale approva il Piano dello Spettacolo e delle Attività Culturali 2016

Con l’approvazione nella Giunta di martedì scorso del Piano dello Spettacolo e delle Attività Culturali 2016, si chiude la prima parte della nuova strategia culturale messa in campo dalla Regione Puglia.

“In questo 2016 di passaggio – ha dichiarato l’assessora all’Industria Turistica e Culturale Loredana Capone – abbiamo da un lato voluto confermare gli strumenti di politica culturale rivelatisi efficaci negli ultimi anni, come il Film Fund con Apulia Film Commission o le azioni di valorizzazione del patrimonio attraverso la musica, il teatro e la danza, realizzate con il Teatro Pubblico Pugliese (con bandi in corso). Dall’altro lato, l’approvazione del Piano dello Spettacolo e delle Attività Culturali 2016, con l’attribuzione di 1.735.000 Euro agli iscritti all’Albo dello Spettacolo e di circa 650.000 Euro agli organizzatori di eventi culturali, segna l’ultima stagione di tale modalità di distribuzione delle risorse sui territori che conoscerà profonde innovazioni nel prossimo futuro”.

Ad esito del Piano strategico regionale della Cultura, infatti, il cui avvio è previsto subito dopo la pausa estiva, si procederà ad un profondo ripensamento delle azioni di sostegno e promozione regionale alle attività culturali e dello spettacolo, in coerenza con le riflessioni in corso da parte del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo sul Fondo Unico per lo Spettacolo.

“Intendiamo dar seguito alle istanze degli operatori del mondo dello Spettacolo e della Cultura – ha chiarito la Capone –  che da tempo ci chiedono di introdurre meccanismi meno burocratici ed automatici nell’attribuzione delle risorse regionali, e più ispirati a criteri qualitativi, di merito, di impatto sul territori, accompagnati da sistemi di misurazione, monitoraggio e controllo più puntuali. A partire dal 2017 andremo in questa direzione, concordando come sempre i diversi passaggi con le associazioni di categoria nell’ambito del Piano strategico della cultura. Nel frattempo, sono in pista di lancio gli aiuti alle imprese della creatività su cinema, cinema-teatri e spettacolo dal vivo, i cui bandi (già approvati dalla Giunta) saranno pubblicati il 1 settembre”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here