Sabato 19 maggio, alle 20.30, va in scena al Teatro Giuseppe Curci di Barletta La Cenerentola di Gioachino Rossini nell’ambito di “Opera in Puglia”. L’edizione 2018, prodotta dall’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES, segna il rilancio di una delle principali orchestre di Puglia. Diretta da Giandomenico Vaccari, con il coordinamento artistico di Maurilio Manca, «Opera in Puglia» è finanziata dalla Regione Puglia con la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese e rappresenta il primo esempio di circuito lirico regionale coinvolgendo i teatri di Lecce, Brindisi, Foggia e Barletta.

È Paolo Panizza a firmare la regia di questa Cenerentola, che rilegge il capolavoro rossiniano avvalendosi delle scene di Franco Armieri, in collaborazione con Opera Line di Bologna. “In questo allestimento – spiega il regista nelle note di sala – mi sono lasciato andare più all’aspetto favolistico e alle mille geniali e divertenti sfumature della musica rossiniana che non alla satira sociale o al buonismo religioso, con l’intento di regalare due ore davvero spensierate e divertenti. Lasciamo la parola alla musica e al canto per sognare e togliamola a chi la usa per seminare odio e discriminazione”. Sul podio c’è il giovane direttore siciliano Salvatore Percacciolo, noto in campo internazionale soprattutto per il repertorio lirico ma anche pianista e compositore. Il cast vocale comprende cantanti di rilievo internazionale e giovanissimi che, specialmente nel repertorio rossiniano, hanno dato grandi prove: il ruolo di Angelina, ovvero Cenerentola, sarà interpretato da Marina De Liso, Don Ramiro (il principe della fiaba) da Christian Collia, Don Magnifico è Salvatore Salvaggio, Michele Govi è Dandini, il cameriere del principe, Alidoro, il deus ex-machina della vicenda, è il basso-baritono Roberto Lorenzi. Completano il cast le due “sorellastre”: il giovanissimo soprano Francesca Longari (Clorinda) e il mezzosoprano Isabel De Paoli (Tisbe). ll Coro Opera in Puglia è guidato da Emanuela Aymone.

Info: Botteghino del Teatro Curci dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle ore 17,30 alle 20,30. Tel. 0883.332456

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here