L’8 Marzo: un sorriso per tutte le donne

Festa Internazionale della donna: un’opportunità per condividere riflessioni e approfondimenti che riguardano le politiche per le pari opportunità ma anche un’occasione per riproporre all’attenzione di tutti la pervasività della violenza di genere che a vari livelli impedisce l’affermazione dei diritti fondamentali.
“La Violenza ha paura delle tue parole. Dentro l’8 Marzo, oltre l’8 Marzo”. E’ lo slogan lanciato dal Centro Antiviolenza “Futura” della Provincia di Barletta – Andria – Trani per illustrare le iniziative pubbliche che, per tutto il mese di marzo, coinvolgeranno la comunità locale in una riflessione sul senso e sul significato della Giornata Internazionale dei Diritti della Donna (8 Marzo).
Gli oltre 55 casi di donne che solo nel primo bimestre si sono rivolte al Centro Antiviolenza provinciale, icerberg di un fenomeno diffuso e nascosto, lo dimostrano in maniera eclatante: le storie di ordinaria violenza svelano un tessuto sociale che tollera la violenza come normalità, la privazione dei diritti come questione indifferente ai più. Per questo, coinvolgendo gli studenti e parte dell’associazionismo, i cittadini e rappresentanze istituzionali, il Centro Antiviolenza della Provincia propone diversi incontri, dibattiti e confronti.

Si comincia mercoledì 12 marzo alle ore 10,00 con gli studenti del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Canosa di Puglia che presenteranno alla città, presso l’Oasi Minerva, due cortometraggi realizzati da loro stessi nell’ambito del concorso regionale “troppo amore sbagliato” con la presenza di Nicky Persico, autore di Spaghetti Paradiso, romanzo sullo stalking da cui è partita la riflessione degli studenti.

Perché lottare contro ogni forma di violenza e dare il giusto valore alla donna è un obbligo civile, umano che tutti noi dovremmo rispettare. Auguri a tutte le donne!

 

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmbrogio Sparagna porta la sua “Taranta d’Amore” al Teatro Curci
Articolo successivoDonna per due in una sensibile ricorrenza
31 anni, nata in Colombia ma barlettana d’adozione, appassionata di comunicazione in tutte le sue forme, ha fatto delle sue scelte universitarie il suo indirizzo di vita. Consegue la laurea specialistica in “Editoria e giornalismo” con tesi sul Citizen journalism . Partecipa ai master in Marketing, Comunicazione e Digital Strategy e al Master Universitario in Traduzione Letteraria e Tecnico-Scientifica – MUTLT. Ha scritto per : Il Tacco d’Italia, Forza Roma e As Sport. Traduttrice di articoli riguardanti l’economia, la comunicazione, la medicina, l’ambiente e la manualistica, attualmente lavora come mediatrice linguistica interculturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here