L’arrivederci corposo della Giunta al 2013 che se ne va

Pioggia di delibere su problemi vecchi e nuovi dell’anno che sta per concludersi

1

Nonostante il periodo di festa, la Giunta tenutasi ieri è forse una delle più prolifiche delle ultime settimane. Molti gli argomenti trattati, alcuni vecchi altri più attuali, alcuni più di routine altri più scottanti, ed è davvero straordinario che tanti problemi rimasti irrisolti nel corso di tutto l’anno trovino soluzione in questa seduta tenutasi in chiusura d’anno!

La prima decisione riguarda un problema che negli ultimi giorni è stato particolarmente pressante, ovvero la risoluzione dei disagi alla circolazione dovuti all’apertura del sottovia Callano, attuabile attraverso degli interventi di sistemazione viaria degli incroci di via Trani con Via Scuro e Via Misericordia, già approvati e per i quali sono stati stanziati € 350.000.

In seguito la Giunta ha deliberato un piano straordinario delle manutenzioni per la città, comprendente un grande numero di interventi, primo tra tutti l’inizio dei lavori per la messa in sicurezza del tetto di villa Bonelli, danneggiato ormai mesi fa, grazie al nullaosta della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della Puglia riguardo al progetto preliminare e con lo stanziamento di € 65.000.

È stato inoltre deliberato un intervento di manutenzione straordinaria della Litoranea di Ponente (anche Lungomare Mennea, ma persino gli addetti ai lavori continuano a usare la tradizionale denominazione nonostante il gran clamore sollevatosi ai tempi della nuova denominazione) consistente nella sostituzione delle panchine e nell’installazione di un corpo per i servizi igienico-sanitari lungo la litoranea di Ponente per un importo complessivo di € 120.000.

Si passa poi all’approvazione del progetto preliminare elativo agli interventi di risparmio energetico della pubblica illuminazione e il quadro economico per un importo complessivo di € 200.000, con i quali verranno sostituite le normali luci con le più moderne luci al LED, per limitare sia il dispendio economico che l’inquinamento luminoso; ancora, La Giunta ha approvato il progetto preliminare per l’appalto dei lavori di manutenzione straordinaria delle strade interne (via Vittorio Veneto, via Guglielmo Marconi, Vico del Cardo, Via Bonaventura, via Regina Elena, via Parrilli, via Andria) per un importo complessivo di € 300.000 e “il progetto preliminare dei lavori di manutenzione straordinaria della rete di fogna bianca e di reti idrico-fognanti interessate da accertati malfunzionamenti. Nello specifico si interverrà sui tronchi presenti in prossimità della rotatoria tra via Padre Di Bari e via Palmitessa, lungo le vie Mura del Carmine, Pistergola, Ospedale dei Pellegrini, Regina Margherita, Regina Elena, piazza Marina, via Libertà. Inoltre è prevista la sostituzione di parte delle cunette stradali di via Trani. L’importo complessivo dei lavori è di € 248.000”.

Infine, è stato finalmente approvato il progetto per la seconda tranche dei lavori di messa in sicurezza delle mura e di Via Mura del Carmine, lavori che andranno a completare il primo stralcio di restauri.

La Giunta ha quindi deliberato per la concessione alla Provincia di utilizzare l’appartamento di proprietà del Comune di Barletta in piazza Aldo Moro n.16 (primo piano) per il Centro Antiviolenza Provinciale; ha inoltre deliberato gli impegni di spesa per gli interventi extra canone Bar.S.A., con incidenza sul bilancio 2013 – relativi alla gestione e alla manutenzione degli immobili e delle strade, degli impianti di pubblica illuminazione e semaforici, oltre che del verde pubblico di proprietà comunale e ha dato il via libera alle procedure per l’affidamento tramite gara d’appalto del “Centro aperto polivalente per minori” e della “Ludoteca”.

Particolarmente scottante e da sottolineare è la delibera riguardante la transazione nell’ambito della causa (che definire comica o ironica è limitativo) tra Comune e Avvocatura Comunale che, per dirla nella maniera più leggera possibile senza addentrarsi in tecnicismi giuridici, è finita con una bella vittoria 1-0 per l’Avvocatura che riceve la cospicua somma di € 58.000, trasferiti dritti dritti dalle casse del comune. Un regalo di Natale arrivato con una settimana di ritardo da tutta la cittadinanza che, volente o nolente, si accollerà il prezzo di questo evitabilissimo dono.

In conclusione, è stato approvato l’indirizzo di avvio delle procedure per l’affidamento tramite gara d’appalto delle “Cure Domiciliari Integrate (ADI e SADH)” per pazienti in condizioni di salute tali da poter essere assistiti a domicilio, favorendo l’autonomia della persona, la vita di relazione e la permanenza nel proprio ambiente familiare e l’Amministrazione ha riconosciuto un cofinanziamento di € 10.000,00 per il concorso pianistico “Premio Mauro Paolo Monopoli”, visto il prestigio dell’evento e il successo riscosso dalle edizioni precedenti.

Si somma a queste disposizioni quella deliberata nella riunione odierna della Giunta che ha approvato la relazione sull’affidamento in house alla Bar.S.A. S.p.a. dei servizi pubblici di igiene urbana del Comune Di Barletta. Per quanto in tale relazione e nei pareri rivolti dal sindaco la situazione della Bar.S.A non risulti grave come molti pensano, le previsioni per l’anno nuovo, come espresso nel conto economico della società, non sono affatto rosee: “La situazione finanziaria della società potrebbe presentare delle criticità a partire da metà gennaio 2014, con possibile ricorso sia pure per brevi periodi a capitali di terzi” recita il documento, rispolverando la vecchia teoria dell’introduzione di soci privati all’interno della s.p.a. attualmente a totale partecipazione pubblica. Insomma, un ritorno a discorsi già fatti e che, probabilmente, sentiremo nuovamente nel prossimo futuro.

Insomma, una conclusione di 2013 “con il botto” (nonostante l’Avviso Pubblico rilasciato ieri abbia opinioni contrastanti a riguardo di “botti di Capodanno”) e dal peso economico non indifferente, in attesa di tutto ciò che porterà il nuovo anno alla vita istituzionale e non della nostra città.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteRosso scaccia crisi a Capodanno
Articolo successivoChiusura di anno “operosa e concreta” per la Provincia
Vittorio
Vittorio Grimaldi è nato il 17 agosto 1991. Diplomato presso il Liceo Classico "A. Casardi" di Barletta, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Appassionato ed esperto di folklore e mitologia, gestisce dal 2013 il canale youtube a tale materia dedicato "Mitologicamente". Giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, dal 2014 è stato cronista politico della testata online Barletta News fino a dicembre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here